A cura della Redazione
Serate jazz al Tempio di Nettuno e alla Solfatara Due giornate in musica e cultura all’insegna del Jazz nel suggestivo sito archeologico del Tempio di Nettuno a Pozzuoli, sabato 17 maggio e al Vulcano Solfatara, domenica 18 maggio. Piccoli assaggi del Pozzuoli Jazz Festival “Reprise”, tra archeologia e natura in attesa dell’appuntamento fisso con la rassegna estiva del mese di luglio. Gli eventi sono organizzati dall’Associazione Jazz e Conversation del Pozzuoli Jazz Festival, nell’ambito della manifestazione RE TOUR a Puteoli a cura della Regione Campania e del Comune di Pozzuoli, che prevede per il mese di maggio iniziative culturali e di spettacolo alla scoperta dei siti archeologici puteolani in memoria del Gran Tour in Italia che nell’ottocento affascinò artisti e letterati e che annoverò tra le sue tappe di maggior fascino i Campi Flegrei. Clarinetto, piano classico, combo jazz e concerto be bop è quanto si propone sabato 17 maggio al Tempio di Nettuno dalle ore 10,00 alle 20,00. L’appuntamento ha inizio alle ore 10,00 con visita guidata al sito e prosegue fino alle 12,30 con appuntamenti musicali ogni ora. Si parte con il “Clarinet Ensemble”alle ore 10,30, a seguire l’”Orchestra G. Diano” alle ore 11,30 e infine il concerto di piano classico a cura di Angelo Barletta in accompagnamento al soprano Antonella Siniscalchi. Nel pomeriggio dalle ore 18,30 si riprende con il concerto “combo Jazz”della U.S. Naval Europe band, per concludere la serata alle ore 20,00 con il New Bob Quartet di Nicola Mingo. Un trio storico del jazz napoletano e internazionale che propone brani di nuova composizione e di tradizione da Wes Montgomery a George Benson, da Jimmy Smith a Miles Davis e James Moody. Domenica 18 maggio, ore 12 è la volta del magico e originale appuntamento con “Danise on the road” presso il Vulcano Solfatara. Musica da pianoforte in strada a cura del pianista napoletano Vincenzo Danise, che già in altre occasioni si è dilettato a portare nelle piazze la sua musica e il suo pianoforte a mezza coda per coinvolgere nel vivo il pubblico di strada. Tutti gli appuntamenti sono gratuiti e non necessitano di prenotazione.