A cura della Redazione
Pompei. "Bimbi in bici", pedalata con i candidati sindaco “Bimbi in bici”. Una simpatica iniziativa sportiva all’aria aperta, riservata ai bambini ed ai loro accompagnatori, giunta quest’anno alla settima edizione. La giovane leva dei pompeiani ha avuto l’opportunità, una volta tanto a Pompei, di esibirsi e nello stesso tempo respirare aria pulita. Si fa per dire, considerato che parliamo di un territorio compreso tra il corso del fiume Sarno e la terra dei fuochi. Era immaginabile, dato il periodo di campagna elettorale, che gli organizzatori della manifestazione avrebbero coinvolto la politica che, come la bicicletta, assicura il premio a chi pedala anche se per molti altri c’è sempre il panino di consolazione. Per farla breve, i cinque candidati sindaco hanno avuto la possibilità di diventare, per pochi minuti, proprietari del microfono per parlare alla gente e farsi pubblicità elettorale nei confronti dei genitori dei bambini concorrenti, che nella assolata domenica dell’11 maggio hanno potuto valutare la differenza di vedute dei candidati in tema di sport ed educazione giovanile, anche se è probabile che ognuno di loro avesse già il suo candidato preferito. Amitrano, Gallo, Liguori e Uliano hanno lodato la bicicletta e lo sport all’aria libera. Immancabili i riferimenti ai rispettivi programmi elettorali. Tutti hanno promesso le piste ciclabili (una promessa elettorale che fa parte della tradizione, come l’abitudine di non osservarla). Uliano ha assicurato (qualora diventi sindaco) l’installazione di una rastrelliera per le biciclette davanti alla Casa comunale al posto delle auto blu. Da parte sua, Liguori ha promesso di liberare il centro storico dai gas tossici dei tubi di scappamento delle vetture, con la creazione di isole ecologiche. Tutte buone intenzioni. Alla fine i presenti si sono abbracciati amichevolmente in attesa della sfida del 25 maggio. Qualche commento del pubblico presente ha riguardato l’assenza della “quota rosa” Padulosi nello spot elettorale, ma la polemica è stata subito respinta dal “moschettiere” Amato La Mura: «La nostra candidata ha pedalato insieme ai bambini tutta la mattinata - ha spiegato l’ex assessore all’Ambiente della giunta D’Alessio -. Questa era la cosa più importante della manifestazione», ha concluso riguardo alla kermesse primaverile in bicicletta che ha attraversato la città di Pompei. MARIO CARDONE twitter: @mariocardone2