A cura della Redazione
Pompei. Attesa per la Supplica dell´8 maggio Attesa una grande folla per l’appuntamento della Supplica di giovedì 8 maggio. A presiedere, quest’anno, la recita della preghiera alla Vergine del Rosario, scritta nel 1883 dal Beato Bartolo Longo (fondatore morale di Pompei), toccherà al cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato della Santa Sede. A partire dai giorni precedenti, i fedeli alla Madonna potranno partecipare alle funzioni che saranno svolte in preparazione della Supplica. Martedì 6 maggio, 75° anniversario della Dedicazione della Basilica, è prevista, alle 18.00, la discesa del Quadro, accompagnata dalla recita del Santo Rosario e seguita dalla celebrazione eucaristica presieduta dall’Arcivescovo-Prelato Tommaso Caputo. Alle 20 di mercoledì 7 maggio inizierà la veglia di preghiera che durerà fino a mezzanotte, quando il Pastore della diocesi mariana presiederà la solenne Concelebrazione Eucaristica. Giovedì 8 maggio, la santa Messa inizierà alle 10.30 mentre la Supplica sarà recitata alle 12 sotto la guida del Cardinale Parolin. Il 31 agosto 2013 Papa Francesco lo ha nominato suo Segretario di Stato e successivamente lo stesso Papa Francesco lo ha creato cardinale nel Concistoro del 22 febbraio 2014. A concelebrare il rito solenne saranno presenti i Vescovi di varie diocesi della Campania. E’ prevista la presenza delle massime autorità civili e militari. Come ogni anno la celebrazione della Messa ed il rito della Supplica si svolgeranno sul sagrato della Basilica. L´appuntamento religioso sarà trasmesso in diretta televisiva. In questi giorni su TV2000 è possibile seguire in diretta televisiva, dal lunedì al sabato, alle 6.30, il “Buongiorno a Maria” e la santa Messa, tutti i giorni alle 8.30. I pellegrini saranno assistiti dalle associazioni di volontariato presenti in Santuario. Per l’assistenza sanitaria opereranno l’Associazione “San Giuseppe Moscati”, il “CISOM” (Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta) e la Confraternita di Misericordia. Per l’accoglienza, le Associazioni “Ospitalità di Pompei”, “Pompei Tourist Tutors” e “Associazione Nazionale Carabinieri”. In piazza ci saranno i presidi della “Croce Rossa” e della “Croce del Sud”. Il tutto senza contare il servizio d’ordine di pubblica sicurezza, carabinieri e vigili urbani che blinderà il centro storico di Pompei per mezza giornata. MARIO CARDONE twitter: @mariocardone2