A cura della Redazione
Pompei. Ultimi giorni prima della presentazione delle liste Formazione delle liste elettorali di appoggio ai candidati sindaco per Pompei e raccolta delle firme per presentarle on occasione delle prossime elezioni amministrative di fine maggio. I tempi a disposizione dei comitati elettorali sono ristretti. C´è tempo fino al 26 aprile. Solo in quella data si potrà dire che i giochi sono fatti. Fino ad allora non è detto che non ci sia qualche altro movimento strategico perché, in definitiva, tutti vogliono salire sul carro del vincitore. A Pompei ha assunto un certo rilievo il contrasto avvenuto tra la segreteria cittadina e quella provinciale del Partito Democratico, a proposito dell’avvicinamento del suo simbolo a quello della storica antagonista Forza Italia. Il fatto è che se il disguido non si risolve per tempo, la coalizione “Elaboriamo” potrebbe essere privata per questa campagna elettorale amministrativa di un simbolo di partito storico ed autorevole, in altre parole capace di attrarre consensi sulla base di un attaccamento costruito negli anni e non relativo alla semplice stagione elettorale che si vive a Pompei. Secondo le ultime dichiarazioni, “Insieme per il cambiamento”, con Nando Uliano candidato sindaco, dovrebbe presentare tredici liste di candidati per il consiglio comunale, “Elaboriamo” con Franco Gallo (nella foto) otto liste, la coalizione che sostiene Maria Padulosi dovrebbe essere composta da sei liste di candidati, mentre una sola lista dovrebbe sostenere il candidato a sindaco del M5S Fabio Liguori, ed il candidato a sindaco (indipendente) Pietro Amitrano. Parte, intanto, la lotta delle forze di Polizia contro l’affissione dei manifesti elettorali abusivi. I primi compaiono già sulle mura di Pompei. Non si limitano alla pubblicità per le elezioni amministrative del 25 maggio ma riguardano anche le parallele elezioni europee che si svolgono nella stessa data. MARIO CARDONE twitter: @mariocardone2