A cura della Redazione
Pompei. La via crucis cittadina in costume storico Domenica tredici aprile (alle ore 21) parte da Piazza Immacolata e prosegue per le strade del Centro Storico di Pompei la grandiosa rappresentazione della Passione di Gesù. E’ un’iniziativa oramai consolidata la rappresentazione della Via Crucis in costume storico che precede quella religiosa del venerdì santo. Sono impegnati nell’iniziativa 100 operatori dello spettacolo sotto l’organizzazione del Lions Club di Pompei mentre l’onere finanziario è stato sostenuto dal Comune di Pompei ed alcine tra le maggiori aziende locali. La direzione artistica é del regista-attore Elio Sorrentino. La novità di quest’anno è rappresentata dalla partecipazione di un gruppo di volontari in congedo del Corpo dei Vigili del Fuoco negli antichi costumi da vigiles (i pompieri dell´antica Roma). Il percorso della manifestazione e lungo circa 2 chilometri. Partirà da Piazza Immacolata e attraverserà via Roma, Via Marianna De Fusco, Piazza Schettini e Piazza Bartolo Longo, continuerà per via Carlo Alberto, svolterà nella II traversa di Via Carlo Alberto per immettersi su via Lepanto e si concluderà, in Piazza Bartolo Longo, sul sagrato davanti alla Basilica di Pompei dove, su un palco sarà rappresentato il processo di Cristo davanti a Pilato seguito dalla tragica scena della crocifissione e morte di Gesù con piano della Madonna. Il centro di Pompei sarà blindato dalle forze dll’ordine. Completamente chiuso al traffico. E’ previsto l’arrivo di almeno dieci mila persone a Pompei da tutta la provincia e (si spera) turisti dagli alberghi della Costiera. Movimento turistico che rappresenta una boccata d’ossigeno per i gestori di bar e ristoranti. Il pubblico sarà contenuto dalle forze dell’ordine mentre le transenne delimiteranno esclusivamente l’area della Piazza dove è stato montato il palco della tragica scena finale della Via Crucis. MARIO CARDONE Twitter:@mariocardone2