A cura della Redazione
Pompei. Elezioni, Padulosi: «Non mi faccio da parte» «Smentisco formalmente l’infondata notizia apparsa sui giornali locali relativa al presunto mio ritiro dalla competizione elettorale alla carica di sindaco - ha dichiarato Maria Padulosi -. La coalizione più forte e coesa che mai, rinnova l’impegno a sostenere il mio progetto di discontinuità politica e di rinnovamento per lo sviluppo e crescita della città». C’era da aspettarselo che la Padulosi reagisse duramente all’invito poco cortese, che le è stato formulato da alleati e concorrenti, di ritornarsene nel privato da dove è venuta. Sottratta agli interessi familiari e professionali, la Padulosi, a questo punto, vuol restare sulla giostra fino alla fine del giro. Un politico di professione avrebbe valutato con cautela le offerte di scambio ed i vantaggi che avrebbero potuto comportarle. Lei no, considerato che ci ha messo la faccia in questa partita, è risoluta ad arrivare in fondo. In ogni caso, alla fine della campagna elettorale, nel peggiore dei casi, si ritroverà una bella figura e la poltrona di consigliere comunale d’opposizione. Se è vera la sua prima informazione (contenuta nella sua dichiarazione), lo stesso non vale anche per le due successive, conferite nella sua dichiarazione. Difatti, se è vero che intende restare in campo ed impegnarsi a fondo nella campagna elettorale, considerato che i manifesti elettorali con la sua immagine sono già apparsi sui muri di Pompei, è altrettanto vero che i soli politici vicini a D’Alessio sono disponibili a seguirla in queste condizioni. Gli altri, a quanto pare, non la pensano allo stesso modo. Stanno valutando le loro convenienze, senza altro riguardo alcuno. Entro le prossime 48 ore decideranno se restare o se, al contrario, passare il guado e cambiare alleanza, magari sostenendo Lo Sapio o Uliano. Riguardo alla discontinuità politica, la pensa in modo opposto l’ex sindaco di Pompei Sandro Staiano (buon conoscitore di personaggi e scenario politico). Lo ha detto senza mezzi termini nel suo discorso a sostegno di Uliano, in occasione della conferenza stampa di presentazione della sua candidatura. Altro dato recente emerso a seguito del basso profilo delle trattative elettorali, è il proposito di astensione dal voto di un sempre maggiore numero di lettori pompeiani. Dato mai emerso finora. Si accompagna ad altre dichiarazioni a favore del M5S, che va avanti con il suo impegno sui contenuti fuori dal dibattito sugli schieramenti. MARIO CARDONE twitter: @mariocardone2