A cura della Redazione
Boscoreale. Sette progetti per il recupero dell´area Villa Regina Con l’approvazione di sette progetti definitivi entra nella piena operatività il Piano Recupero Urbano (PRU) dell’ambito di Villa Regina. Nei giorni scorsi, infatti, la giunta comunale ha approvato i progetti definitivi per la riqualificazione della vasta area archeologica di Villa Regina, e precisamente: dell’edificio scolastico elementare e materno del rione Gescal; delle aree adiacenti all’Antiquarium di Villa Regina; di via Gesuiti e piazza Masseria Gesuiti; di via Montessori e spazi verdi di aggregazione. Sette progetti per una spesa complessiva, già finanziata, di circa 4,6 milioni di euro. Nel dettaglio i progetti approvati e appaltabili dopo la firma dell’accordo di programma tra il Comune e la Regione Campania, prevedono: per l’edificio scolastico elementare e materno del rione Gescal la rivisitazione architettonica con nuova distribuzione delle vie di esodo, la realizzazione di vano ascensore per disabili, l’adeguamento degli impianti tecnologici, la sostituzione infissi interni dell´edificio principale e palestra, il rifacimento pavimenti e rivestimenti interni, la tinteggiatura interna ed esterna, interventi di manutenzione straordinaria alle aree esterne, compreso la rifunzionalizzazione dell’impianto elettrico d’illuminazione. Per la riqualificazione delle aree adiacenti all’Antiquarium di Villa Regina, l’intervento di arredo urbano e riqualificazione afferisce al rifacimento dei marciapiedi sui due lati del viale Villa Regina e nelle aree contermini, con messa a norma per l’attraversamento dei diversamente abili, al ridisegno delle aree a verde e pavimentazione dell’ampia area con realizzazione di aiuole e collocazione di panchine, al rifacimento della pubblica illuminazione, al ripristino del manto stradale, alla messa a dimora di piante autoctone, alla posa in opera di totem indicatori di percorsi per l’area archeologica. Per la riqualificazione di via Gesuiti e piazza Masseria Gesuiti l’intervento afferisce al ripristino dei marciapiedi lungo tutto via Gesuiti con messa a norma per l’attraversamento dei diversamente abili, al ridisegno della piazza Masseria Gesuiti, con inserimento di aree a verde e pavimentazione delle aree circostanti con realizzazione di aiuole e collocazione di panchine, al rifacimento della pubblica illuminazione, al ripristino del manto stradale, alla messa a dimora di piante autoctone, alla posa in opera di totem indicatori di percorsi per l’area archeologica. «L´intero intervento - ha spiegato Dino Marcone, assessore ai lavori pubblici - sarà sviluppato in tre annualità valorizzando il sito archeologico di Villa Regina. Tali interventi, inoltre, quartiere caratterizzato da problematiche di varia natura». «Sono molto soddisfatto del lavoro svolto - ha commentato il sindaco Giuseppe Balzano -, perché rimette al centro il ruolo della città. Si tratta di un primo passo importante per avviare quel piano di rigenerazione del nostro Comune, che da un lato creerà valore in termini sociali ed economici, perché permetterà anche il rilancio dell’occupazione in quanto il quartiere, quanto prima, diventerà un cantiere, e dall’altro contribuirà a migliorare la vivibilità nell’area archeologica di Villa Regina che per noi è strategica anche in termini di attrattiva turistica» ANTONIO D´ERRICO.