A cura della Redazione
C.mare di Stabia. Concerto per ricordare Lucio Dalla Nel secondo anniversario dalla scomparsa, Castellammare di Stabia ricorda Lucio Dalla con un concerto speciale in programma sabato 1° marzo, alle ore 21.00, al Teatro Supercinema. I suoi pezzi più famosi saranno interpretati, in un’inedita versione “classica”, dall’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “Martucci” di Salerno, diretta dal Mo Massimiliano Carlini, e dalle voci degli studenti della Classe di Canto lirico, coordinati dal Mo Irma Irene Tortora. C’era un legame particolare tra l’artista bolognese e la città vesuviana. Dopo averla scelta come luogo di vacanza estiva e di riposo, a bordo della sua barca-studio di registrazione, il 20 luglio 2008 Lucio Dalla decise di regalare alla città un concerto gratuito sull’arenile stabiese, per siglare un’eterna amicizia con Castellammare. Qui il cantautore era come a casa sua e ci tornava ogni volta che poteva. «Con la gente di Castellammare il rapporto era diverso – raccontò una volta lo stesso Dalla – si avvicinano in punta di piedi. L’altra sera mi hanno aspettato all’ingresso della Marina, mi hanno portato le mozzarelle, mi hanno offerto il vino. E io non so più come dirlo, ma sono astemio. Mancava poco e mi facevano baciare i bambini. Io stavo per benedirli tutti». «È quindi doveroso da parte della città – dice Giovanna Iovine, direttore artistico della manifestazione – rendere omaggio a Dalla. Più che la scomparsa, avvenuta il 1° marzo di due anni fa, con questo concerto vogliamo celebrarne con immutato affetto il compleanno, che era il 4 marzo». Nel corso della serata si terrà anche la II edizione del Premio “Lucio Dalla – Città di Castellammare di Stabia”. Realizzata e offerta dal maestro Antonio Gargiulo, l’opera sarà assegnata al Conservatorio “Martucci” di Salerno (risultato primo in Italia, in un recente sondaggio, per attività artistica e per numero di iscritti). Lo spettacolo è promosso dall’associazione “Centro Musicale Petagna” di Castellammare di Stabia con la collaborazione del Conservatorio “Martucci” di Salerno. Biglietto d’ingresso: 10 euro.