A cura della Redazione
Pompei. Cerca di corrompere carabinieri, avvocato ai domiciliari A Pompei i carabinieri della locale Stazione hanno fermato in flagranza di reato, per tentativo di corruzione, un avvocato di Ottaviano di 43 anni. Il professionista viaggiava controsenso sulla sua C4 in via Stabiana. Inoltre non aveva allacciato la cintura di sicurezza. Per liberarsi dall’impaccio dei controlli, l’uomo ha improvvisamente offerto ai militari la ricompensa di 550 euro in contanti. Voleva sottrarsi alla contravvenzione ma è finita che è stato tradotto agli arresti domiciliari. All’interrogatorio presso il comando dei carabinieri, l’uomo ha finto d’essere preso da amnesia mentre davanti al giudice, dove all’interrogatorio hanno assistito alcuni vigili urbani di Pompei presenti in tribunale, ha sostenuto che i soldi che voleva dare ai militari erano per pagare la multa in anticipo. Ora dovrà difendersi, difeso da un legale, dall’accusa di tentata corruzione. Resta fino al processo a piede libero perché si tratta di persona incensurata. MARIO CARDONE twitter: @mariocardone2