A cura della Redazione
Pompei. Un Natale nel ricordo di Nunzia Cascone e Anna Ruggirello E’ previsto un alternarsi di eventi laici e religiosi in una cornice popolare di profonda tristezza a causa dei tragici incidenti che hanno contrassegnato lo scorcio del 2013 sul territorio di Pompei. In considerazione dell’esigenza di mantenere attivi valori di socialità legati alla tradizione, e di non penalizzare il commercio nelle festività natalizie, l’amministrazione comunale ha previsto un profilo essenziale per le manifestazioni pubbliche delle Sante Feste, evitando, per esempio, fuochi d’artificio, brindisi in piazza e quant’altro possa contrastare con il lutto cittadino. Un mese fa, il 21 novembre, morivano in un tragico incidente sulla via Ripuaria Nunzia Cascone e Anna Ruggirello, madre e figlia. “Riteniamo doveroso che la Città di Pompei ricordi le vittime innocenti Nunzia Cascone ed Anna Ruggirello, spegnendo le luminarie natalizie per l´intera serata di sabato 21 dicembre, segnando a lutto le bandiere prospicienti la Casa Comunale ed invitando la popolazione ad un momento di raccoglimento in silenzio per meditare sulla fugacità della vita nel ricordo delle innocenti vittime del tragico incidente del 21 novembre”. Ha comunicato alla città l’amministrazione comunale di Pompei. Concerti dell’orchestra della Campania eseguiti nell’androne di Palazzo De Fusco, funzioni solenni celebrate dall’arcivescovo di Pompei nelle date delle solennità natalizie, la “Cantata dei pastori” e “Quaterna di Totò” al teatro Di Costanzo Mattiello, e la recita di “Filumena Maturano” all’interno del cortile della Casa Comunale sono gli eventi più significativi delle prossime feste. Non mancherà l’animazione per i bambini nel centro moderno in occasione della festività dell´Epifania, ma l’evento più significativo di tutto il ciclo di feste di Natale resta l’omaggio floreale alla Vergine del Rosario, posta in bella vista sulla facciata del Santuario di Pompei. Esso sarà conferito, come è oramai tradizione consolidata, alle ore 12 di Capodanno 2014 da una squadra operativa dei vigili del fuoco che arriveranno, con la scala mobile, fino alla sommità della facciata del Santuario, dove è posta la statua della Vergine, per donarle un mazzo di rose a nome della devota città mariana. Manifestazione di buon augurio a cui seguirà il concerto della corale “Santa Maria di Lauro” di Meta di Sorrento. MARIO CARDONE Twitter: @mariocardone2