A cura della Redazione
Pompei. Beneficenza, doni ai bambini Opere del Santuario Un furgone e due automobili pieni di doni diretti alle bambine ed ai bambini delle Opere Sociali del santuario di Pompei hanno parcheggiato nel piazzale Giovanni XXIII venerdì 8 novembre. Un dono da parte della delegazione campana del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio che il pomeriggio di venerdì, alle ore 14, ha visitato, per beneficenza, le Opere Sociali della Chiesa di Pompei: Casa Emanuel, Centro Polifunzionale Crescere Insieme, Centro di Aiuto alla vita e movimento alla vita presso il Centro Educativo “Beata Vergine del Rosario” dove la responsabile Suor Maria Neve Cuomo ha amabilmente ricevuto il Marchese Don Pierluigi Sanfelice di Bagnoli, Delegato per la Campania dell’Ordine di san Giorgio che era accompagnato dal Cavaliere di Merito Giuseppe D’Amico, infaticabile collaboratore della Delegazione, insieme ai Cavalieri Paolo Gorga e Antonio di Benedetto che grazie anche al loro preziosissimo contributo hanno reso possibile l’evento - beneficenza. Hanno assistito ed accompagnato le Guardie Ecologiche di Pompei, comandate da Enza Calabrese. Presente anche Mimmo Perfetto, Presidente Carabinieri in congedo sezione di Qualiano, e Rodolfo Armenio. Nell’incontro con Madre Maria Neve Cuomo, il rappresentante dell’Ordine costantiniano di San Giorgio ha offerto il dono che consiste in tre scatoloni di materiali di cancelleria (penne, carta, quaderni, colori ed altro), 2 lettini completi di materasso, paracolpi, lenzuola, piumino e supporto anti soffocamento, 4 scatoloni contenenti biscotti, 1 scatolone con coperte e lenzuola per bambini, 3 scatoloni pieni di vestiti per ragazza (100 capi), 2 scatoloni pieni di giocattoli, altri 2 scatoloni di vestiti per bambino/a, 4 tavoli ed 8 sedie, 3 scatole contenenti cerotti, garze, disinfettante, acqua ossigenata e disinfettanti, 6 scatole con materiale didattico e cancelleria oltre a diversi generi alimentari, scatolami, caramelle, dolci e tre cassette di frutta e verdure. Insomma molto ben di Dio che ha certamente giovato ai ragazzi ospitati nei centri di beneficenza gestiti dall’ordine religioso femminile mariano. È stato toccante l’incontro tra la nobile delegazione campana e gli organizzatori dell’evento di beneficenza che sono stati circondati dai bambini dell’Istituto, presente il corpo insegnante e le Suore della “Casa”. Alle 15,30 il Marchese Sanfelice ha salutato la Madre Superiora e tutti i presenti dopo aver posato per la rituale foto ricordo. La nobile comitiva si è congedata con la Benedizione della Madonna del Santo Rosario, invocata dalle Suore con una suggestiva recita dell’Ave Maria. Alla fine il marchese Sanfelice ha lasciato Pompei promettendo che l’Ordine tornerà anche per il futuro. E’oramai una simpatica consuetudine di stima, d’amicizia e di beneficenza che lega il Militare Ordine Costantiniano di Sangiorgio e Pompei, che in una precedente occasione donò al nobiluomo che lo rappresenta on Campania, tramite il suo primo cittadino Claudio D’Alessio, lo stemma della città. MARIO CARDONE Twitter: @mariocardone2