A cura della Redazione
Il PUC di Boscoreale alla Rassegna Urbanistica Regionale Il PUC di Boscoreale avrà uno suo spazio nella III Rassegna Urbanistica Regionale (RUR) organizzata dalr Istituto Nazionale di Urbanistica (INU) che si terrà a Salerno dal 21 al 26 ottobre 2013 presso il complesso di Santa Sofia. Nella mostra saranno esposti, a cura del Dipartimento di Pianificazione della facoltà di Ingegneria della Federico II, dei pannelli descrittivi del Piano Urbanistico Comunale, ín corso di approfondimento da parte dell´Amministrazione Comunale per la successiva adozione. La proposta di PUC di Boscoreale è stata ultimata nella stesura durante la gestione straordinaria del Comune da parte del Prefetto Michele Capomacchia, e redatta dal responsabile del Settore. Urbanistica, di concerto con un gruppo di docenti del Dipartimento di Pianificazione Urbanistica, facoltà di Ingegneria della Federico II, diretto dal prof. Rocco Papa. La rassegna organizzata dall´INU rappresenta un importante momento di confronto tra tutti i soggetti pubblici e privati che operano nell´ambito della programmazione e pianificazione territoriale. L´ INU, negli stessi giorni della Rassegna Regionale, ha organizzato il congresso dell´ Istituto ed un convegno nazionale, per cui il confronto avverrà anche sui temi e le elaborazioni che sono in corso in Italia; tale iniziativa appare tanto più significativa nell´attuale congiuntura di recessione che vive l´intera nazione e più in generale l´Unione Europea, con accenti di particolare gravità per le aree del meridione d´Italia. Il tema delle iniziative salernitane dell´Istituto Nazionale di Urbanistica è la "Città come motore di sviluppo del Paese - Tradizione urbanistica e risposta alle nuove questioni: rigenerazione, cultura, turismo, cambiamenti climatici, smart city", coerente in maniera significativa rispetto alle problematiche territoriali che si trova ad affrontare il Comune di Boscoreale, per cui l´Amministrazione Comunale ritiene il confronto con le più aggiornate esperienze di pianificazione fecondo e proficuo per l´individuazione di soluzioni per il territorio. «Mi auguro che l´occasione della manifestazione di Salerno possa far riflettere coloro í quali ritardano con sterili motivi i tempi di adozione del PUC - dichiara il consigliere comunale Gaetano Crifò -. Sono convinto che i professionisti del settore, apprezzeranno la qualità del nuovo strumento urbanistico. Per decenni si è parlato di PUC ma mai è stato messo su carta, oggi si concretízza il disegno della nuova Boscoreale. Spero che la presenza del Piano Urbanistico di Boscoreale a questa rassegna, faccia spegnere de plano, ogni sterile quanto inutile polemica. Purtroppo l´abitudine di parlar male prima ancora di leggere o studiare le cose, danneggia solo il paese che da quarant´anni ha subito l´incremento di residenze popolari per volontà delle istituzioni sovraordinate, in assenza di adeguati servizi, con conseguente risvolti negativi sul sociale e sull´economia locale. Il nuovo PUC è mirato al superamento di questo divario e a dare nuovo slancio economico al paese rivalutando le risorse costituite dalla agricoltura, dall´archeologia e dalle piccole imprese esistenti. La partecipazione alla manifestazione regionale dell’INU - conclude Crifò - deve essere motivo di orgoglio per l´intera collettività boschese ed occasione di visibilità per Boscoreale a nuovi investitori, per il decollo economico del territorio incentrato sulle potenzialità offerte dall´archeologica, dall´ambiente e dall´agricoltura». «Da notizie attinte, l’Università è convenzionata con l’INU e quindi può divulgare il lavoro fino ad oggi svolto presso il Comune di Boscoreale. Pertanto essendo iniziativa universitaria sposo in pieno questa manifestazione», ha dichiarato il prof. Giacomo Tafuro.