A cura della Redazione
Boscoreale. Mensa scolastica al via il 28 ottobre Inizierà lunedì 28 ottobre, per tutte le scuole del territorio, tranne che per l’istituto comprensivo I-Cangemi che, per scelta organizzativa del dirigente scolastico ha optato per il 4 novembre, il servizio di mensa scolastica rivolto agli alunni delle istituti scolastici statali dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado. La parte più consistente del servizio interessa i piccoli della scuola dell’infanzia, che fruiscono della mensa per cinque giorni a settimana, mentre gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado beneficiano del pasto a scuola, uno o due giorni a settimana. La compartecipazione delle famiglie al costo del servizio mensa anche per quest’anno avverrà nel rispetto delle cinque fasce reddituali Isee introdotte negli anni addietro. Per le scuole dell’infanzia un nucleo familiare di prima fascia (Isee da euro 0 a euro 3.000) beneficerà del pasto, per il primo figlio, al costo di euro 1,33; per le scuole primarie un nucleo familiare di prima fascia fruirà del pasto, sempre per il primo figlio, al costo di euro 1,37; per le scuole secondarie di primo grado, per la stessa fascia reddituale e per il primo figlio il costo è di euro 1,41. Per accedere alla mensa è obbligatoria l’iscrizione al servizio, utilizzando l’apposito modello disponibile presso l‘ufficio refezione scolastica o scaricabile dal sito internet istituzionale, nella sezione modulistica, allegando certificato Isee, in corso di validità, relativo al reddito anno 2012. E’ possibile acquistare il pasto, senza alcun costo aggiuntivo, ricaricando il credito attraverso sistema informatico collegato al codice fiscale del genitore che fa richiesta del servizio, presso i seguenti esercizi commerciali: bar-pasticceria Raiola Paduano Michele, Via Marchesa n. 342; sali e tabacchi Russomanno Gennaro Raffaele, Via Giovanni della Rocca n.255/257; cartolibreria “L’Acquerello”, Via Nicola De Prisco n° 12. Le famiglie possono accedere al sistema informatico Sires, attraverso il portale internet istituzionale www.comune.boscoreale.na.it, sezione “Mensa Scolastica”, per verificare e monitorare in tempo reale il credito disponibile, il numero dei pasti utilizzati da ogni alunno, con relativa data, e altre utili notizie sul servizio. L’accesso al sistema Sires è possibile con utilizzo di password già rilasciata lo scorso anno scolastico, o previa richiesta di una nuova password che sarà consegnata dall’ufficio refezione scolastica. Il sistema informatizzato di prenotazione dei pasti consente al massimo l’erogazione di un unico pasto senza credito, dopo di che il servizio sarà sospeso e potrà essere riattivato solo previa ricarica dalla quale sarà scaricata automaticamente anche la somma del pasto fruito senza credito. «Tutto è stato predisposto per offrire un servizio efficiente - hanno spiegato il sindaco Giuseppe Balzano e l’assessore alla Pubblica Istruzione, Maria Grazia Pisacane -. La scuola è tra le nostre priorità e profonderemo sempre tutto il nostro estremo impegno per assicurare ai nostri alunni efficienti servizi, tra i quali la mensa scolastica». ANTONIO D´ERRICO