A cura della Redazione
Pompei. Controlli dei carabinieri sul trasporto bambini a scuola Controlli dei carabinieri di Pompei, sotto la regia del maresciallo capo Tommaso Canino, sull’attività di prevenzione sul territorio a tutela dei minori. Sono stati praticamente controllati tutti i mezzi privati che svolgono il servizio di trasporto dei bambini dalla propria abitazione alla scuola pubblica o paritaria e viceversa. Nell’ambito di questa attività di controllo i militari dell’Arma della caserma di Pompei hanno proceduto al fermo amministrativo di tre autovetture condotte dai tre autisti non autorizzati per tale forma di attività. La severa sanzione inflitta ai soggetti abusivi beccati in fragranza di reato è consistita nel ritiro della carta di circolazione. La sospensione del permesso di circolare con il mezzo a quattro ruote trovato ad effettuare corse scolastiche abusive avrà durata da 1 a 6 mesi. Le persone sottoposta a controlli dai carabinieri sono state trovate non solo senza autorizzazione ma nell’espletamento di un servizio che comprometteva l’incolumità fisica dei bambini. Di fatti sono stati trovati in circolazione mezzi tipo Fiat Ulisse ed Opel Zafira con oltre 10 bambini all’interno. L’infrazione non è di tipo formale (come la mancanza di autorizzazione specifica) ma è un sistema con il quale viene svolto il servizio di trasporto scolastico che mette a rischio la sicurezza dei passeggeri. I controlli effettuati hanno per il momento interessato i mezzi che viaggiavano in proprio operando il servizio per l’utenza che dalle residenze della periferia portano i bambini alle scuole pubbliche del centro. Nei prossimi giorni, ha annunciato il maresciallo capo Canino, controlli dello stesso tipo saranno effettuati per i mezzi di proprietà degli asili privati per riscontrare la loro regolarità specie per quanto riguarda la sicurezza dei minori. MARIO CARDONE