A cura della Redazione
Boscoreale. Iniziativa "Puliamo la linea Fs T.A. - Cancello" Linea Fs Torre Annunziata-Cancello, giornata di sensibilizzazione ambientale da inserire nell´ambito dell´iniziativa "Puliamo il Mondo". L´idea è del presidente dell´associazione "La Stazione-Stella Cometa" di Boscoreale, che ha sede proprio presso i locali dismessi dell´ex stazione di via Giovanni Della Rocca. Il sodalizio di volontari vesuviani, da anni impegnato in progetti di pulizia e risistemazione della vecchia linea ferroviaria, chiama a raccolta i cittadini per partecipare, il prossimo 29 settembre, all´evento. La stessa Direzione delle Fs si è dichiarata favorevole. «Alcune associazioni, i cittadini che risiedono nei pressi della ferrovia, il Comune di Boscoreale e i cittadini ambientalisti-ecologisti sono coinvolti in un progetto di gestione e riqualificazione partecipata di un bene comune - scrive Martire -. Ciascuno degli attori è chiamato a dare, secondo le proprie capacità e disponibilità, il proprio contributo fattivo per rimuovere il degrado costituito dalle erbacce, ma principalmente dai rifiuti abbandonati da persone incivili, nemiche dell’ambiente nel quale esse stesse vivono. I lavori riguarderanno la sede ferroviaria della linea FS Cancello-Torre Annunziata, nel tratto compreso tra il passaggio a livello di via Settetermini e il passaggio a livello di via Diaz, per circa 800 metri. La linea attualmente è chiusa all’esercizio ferroviario, e, da notizie apprese, si attende solo il parere del Ministero della Difesa per la sua dismissione definitiva della linea che dovrà essere attuata dal Ministero dei Trasporti. Abbiamo pensato di lanciare un laboratorio di partecipazione attiva per la salvaguardia dell’ambiente - prosegue Martire -, che riguarda un bene comune costituito dalla vecchia ferrovia, con la speranza che molti possano aderire e dare vita a un nuovo modello di comunità, dove tutti i cittadini siano consapevoli che l’ambiente che ci circonda è di tutti noi e tutti noi siamo chiamati a difenderlo e custodirlo. Possono aderire cittadini singoli o riuniti in gruppi, mandando una semplice mail con i propri recapiti a enzomartire@libero.it».