A cura della Redazione
Trecae. Estate in Villetta, successo per la kermesse estiva Gli "Alma Rumbera" ed altri ospiti illustri hanno chiuso alla grande l´ultima serata di “Estate in villetta” a Trecase. Appare sempre più vero ed evidente che le iniziative intraprese dai piccoli comuni, talvolta, siano da considerare di gran lunga superiori a quelle messe in atto dalle metropoli. A darcene conferma l´evento “Estate in Villetta” svoltosi a Trecase in cinque giornate agostane. L´iniziativa è stata promossa ed organizzata sotto l’egida dell´Amministrazione comunale, retta dal commissario prefettizio Massimo Di Stefano, con la collaborazione speciale di “Assimprendo” presieduta da Salvatore Manzo ed il grande animo di un encomiabile giovanissimo, Salvatore Napodano. Così che, con gli allestimenti di Biagio D´Alessio, il 4, l’11, il 15, il 18 ed il 25 agosto dalle ore 18,00 in poi la villa comunale trecasese in via Nuova Cirillo si è vestita di luce, tra arte, musica ed enogastronomia locale, allietando i numerosi convenuti nelle serate estive. Veramente un grande successo per la kermesse, partita alla chetichella domenica 4 agosto, registrando un primo lusinghiero plauso con la calda voce dello stesso Sasà Napodano, soffusa dalla Cassa Armonica Centrale, con la allegorica e preziosa collaborazione dei numerosi espositori e le degustazioni prelibate di corposi panini ai mille gusti preparati dallo chef Aniello di “Qui si Mangia”, ben coadiuvato da Giorgio Tarallo di “Antichi Sapori” e da Gennaro Saulle della lavanderia “Aurora”; con le sostanziose portate di “Pere e ‘o musso” affettato dal presidente Salvatore Manzo; la friggitoria di krapfen messa su dalla pasticceria Magi e dello stand allestito dalle aziende agricole Ingenito e Serpe con prodotti ortofrutticoli e vini prelibati tutti di produzione locale. E dulcis in fundo con una interessante mostra pittorica con protagonista il maestro Gennaro Panariello. Le serate, come da calendario, si sono susseguite, sempre più alla grande, sino alla fine di questo mese, con ulteriori sorprendenti iniziative tutte mirate ad allietare prettamente le domeniche di agosto di coloro che sono dovuti rimanere in città. Ed è stato così che abbiamo gustato, gradito ed applaudito le esibizioni di Salvatore Napodano, il tutto fare a cui riverire ogni onore e merito per la riuscitissima iniziativa trecasese; le variegate performances di Antonio Saulle, accompagnato dalla sua chitarra, e delle brave protagoniste di “Ballet studio dance project” di Massimo de Rogatis e Barbara Castellano; i nostalgici e graditi Zampognari del Vesuvio che con il suono dei legni profusi da Vincenzo Marasca, Antonio Giordano e Antonio Catapano, la ciaramella del vesuvio, hanno deliziato il pubblico presente in villa domenica 18 agosto. Ed ancora, a susseguirsi, il coinvolgente Gruppo Folk dell’Associazione Culturale “Aequana” di Vico Equense che, a differenza degli altri, si è esibito direttamente tra il pubblico. Bravi i componenti del Coro Polifonico Parrocchia Sant´Antonio di Padova di Trecase, che hanno interpretato alcuni brani scelti dal repertorio classico napoletano. Possente ed accattivante il maestro tenore Giuseppe Gambi. Esilaranti ed applauditissimi gli “Alma Rumbera” della maestra Virginia Vicidomini, pluricampionessa italiana di balli caraibici, che hanno marcato l’evento con una chiusura alla grande presentando due struggenti coreografie: "Will u still love tomorrow" e “Tirso duarte y la mecanica loka”. A questo punto possiamo ben dire che “Estate in Villetta” se ne va in archivio con il più lusinghiero dei successi e con l’appuntamento consolidato per la prossima edizione. NINO VICIDOMINI