A cura della Redazione
Pompei. Percorsi notturni agli Scavi archeologici Il Ministero dei Beni Culturali rimpiazza parzialmente con l’iniziativa “Una Notte al Museo” il taglio ai finanziamenti delle attività promozionali estive della Regione Campania. Difatti per il secondo anno consecutivo non è stata finanziata la manifestazione “Le Lune di Pompei”, diventata una forma apprezzata di visita notturna degli scavi di Pompei nel corso della quale erano messe in campo recite, balletti ed altre performance artistiche. L’ultimo sabato di luglio, agosto e settembre sarà possibile partecipare a percorsi di visita a Pompei, appositamente organizzati dalla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei, durante i quali funzionari esperti della soprintendenza illustreranno la vita e la morte a Pompei prima che fosse sepolta dalla cenere e dai lapilli dell’eruzione del Vesuvio (79 d.c). A Pompei i partecipanti (con prenotazione obbligatoria) alla vista notturna partiranno da Porta Marina passeggiando lungo il viale esterno, costeggiando la cinta muraria, il tempio di Venere e la Villa Imperiale. La visita si concluderà nell’Auditorium di Piazza Esedra. Ogni comitiva di 35 persone sarà accompagnata da una “guida” della Soprintendenza che illustrerà ai visitatori i costumi della società pompeiana (le Terme e il tempo libero, i templi e l’architettura religiosa, il commercio e le attività economiche). Lungo il percorso sarà proiettato un filmato sull’eruzione che distrusse la città mentre saranno lette le due lettere di Plinio il Giovane che, con drammatica precisione, la descrivono. Infine, nell’Auditorium di piazza Esedra verranno mostrati alcuni calchi delle vittime dell’eruzione, con l’illustrazione della tecnica che consente di ottenerli. La visita notturna di Pompei sarà possibile solo dietro prenotazione (telefonando dalle ore 9.30 alle ore 15.30 al numero 0818575327) per gruppi di massimo 35 visitatori dalle ore 20.00 alle 23.15 (ultimo ingresso alle 22.30). Il costo del biglietto è di euro 5,50 (gratuito per i giovani e gli anziani). L’ingresso è da Porta Marina superiore, via Villa dei Misteri 2. Da sabato 27 luglio 2013, e per l’ ultimo sabato del mese di agosto e di settembre parte “Una notte al museo” che prevede l’apertura serale dalle 20:00 alle 24:00 dei luoghi d´eccellenza della cultura tra musei e aree archeologiche statali. Pompei e gli altri siti archeologici saranno visitabili la notte dell’ultimo sabato del mese fino a settembre 2013. Con la collaborazione della Direzione per la Valorizzazione il Ministero è riuscito a realizzare un progetto pilota che si propone di diventare un appuntamento stabile per rendere la fruizione della cultura più ampia possibile e nel contempo offrire ai turisti un’opportunità indimenticabile. MARIO CARDONE