A cura della Redazione
Pompei. Il futuro e i giovani: iniziativa Pastorale Giovanile Dibattito sul futuro della gioventù pompeiana e italiana. Ricordo di un giovane deceduto improvvisamente nel corso di una partita di calcio, preghiera e partecipazione ad un musical sulla legalità insignito del "Premio Gerbera Gialla". Il tutto con la benedizione dell’arcivescovo di Pompei, Tommaso Caputo. Il 14 giugno sarà una giornata dedicata al “futuro a colori” presso la Diocesi del Santuario mariano. Un’iniziativa che probabilmente è stata organizzata in sostituzione, a livello locale, del Meeting dei Giovani che per anni si è svolto il primo maggio. L’evento è frutto dell’iniziativa dell’Ufficio di Pastorale Giovanile, guidato da Don Ivan Licinio, e Vittorio Tufano. Punto di raccolta dei giovani è l’Istituto Bartolo Longo. A partire dalle 16 di venerdì 14 giugno si terranno le iniziative di natura culturale. Si parlerà di famiglia, legalità e fede. Il tema scelto è il "Futuro", avvertito dai giovani in questo periodo di crisi profonda più come una minaccia che non come un’opportunità. Il futuro diventa, nelle intenzioni della Chiesa di Pompei, sempre di più uno spazio da colorare con la luce dei propri sogni. Per volare alti si deve abbattere il peso agganciato alle catene del contingente. L’Ufficio Pastorale di Pompei intende fornire ai giovani gli strumenti giusti: tavolozze, colori e pennelli, per colorare il loro futuro. Staremo a vedere la portata dei risultati che arriveranno sia nelle forme d’arte che nei desideri inespressi. Dopo i saluti dell’Arcivescovo Caputo e del sindaco Claudio D’Alessio, il giornalista e conduttore del talk show “Tv Talk” di Rai 3, Massimo Bernardini, insieme a Stefano Nannini e Rita Pilotti, presidenti nazionali "Fuci", parleranno di “Cultura e comunicazione come strumenti di futuro”. “La Famiglia: ideale e speranza di futuro” sarà lo spunto che aprirà il dialogo con i coniugi Giuseppe e Giovanna Galasso, responsabili della Pastorale Familiare Campana, e Giovanna Abbagnara, direttrice della rivista “Punto Famiglia”. Infine, assieme alla Comunità Missionaria di Villaregia e a Don Dino Pirri, assistente nazionale ACR, i ragazzi di Pompei si confronteranno su “La missione, futuro della Chiesa”. A conclusione dell’incontro-dibattito (intorno alle ore 20) sarà osservato il momento della preghiera, animato dal Centro Diocesano Vocazioni, in cui verrà ricordato il giovane Gabriele, che ha prematuramente lasciato genitori e compagni a seguito di un malore improvviso che lo ha colto mentre giocava una partita di calcio nel campo dell’oratorio della parrocchia dello Spirito Santo. Al termine di una così intensa giornata, si terrà lo spettacolo “Vittima di Mafia”, messo in scena dall’associazione “MagicaMenteMusical” che ha vinto il "Premio Gerbera Gialla" per la legalità. MARIO CARDONE twitter: @mariocardone2