A cura della Redazione
Pompei. Incontro su Angelo Vassallo, il sindaco pescatore L’esempio del “sindaco pescatore” Angelo Vassallo al centro dell’iniziativa del Forum delle Associazioni di Pompei, che ha come portavoce l’ex vicesindaco Ferdinando Uliano (foto). Sabato 18 maggio, il Forum promuoverà un intero pomeriggio dedicato alla memoria del sindaco di Pollica, Angelo Vassallo, barbaramente ucciso il 5 settembre 2010, da chi aveva probabilmente in animo di insidiare con la delinquenza la tranquilla cittadina del Cilento. Assassino, che nonostante le approfondite indagini della polizia, non è stato ancora scoperto. Sabato, alle ore 16.30, sarà celebrata presso la cappella Bartolo Longo del Santuario una Santa Messa. Alle ore 18 seguirà, presso il teatro della parrocchia Santissimo Salvatore, un incontro dal titolo “Il sindaco pescatore nell’anno della Fede - Angelo Vassallo un eroe del Sud”, a cui parteciperanno Dario Vassallo, presidente della fondazione "Angelo Vassallo sindaco pescatore"; Carmine Cocozza, amico di Angelo Vassallo; Don Tonino Palmese, responsabile dell’associazione Libera. L’incontro è stato voluto dalle associazioni riunite nel Forum pompeiano coordinato da Ferdinando Uliano per ricordare la figura di Angelo Vassallo quale esempio di buon amministratore, morto per difendere l’integrità della sua terra e la legalità. Sono famose le battaglie portate avanti da Angelo Vassallo per la tutela del territorio e dell’ambiente, anche attraverso ordinanze dal forte impatto come quella relativa ad una multa fino a mille euro per chi gettasse a terra cenere e mozziconi di sigarette. La sua amministrazione ha avuto una grande attenzione per l’ambiente grazie alla quale Pollica ha potuto fregiarsi, negli anni, delle cinque vele della Bandiera Blu di Legambiente. Il nome di Angelo Vassallo fa parte, a giusto titolo, dell’elenco che è scandito ogni anno, il 21 marzo, nel corso della Giornata della Memoria, insieme ai nomi di tutte le vittime di mafia e camorra. «Abbiamo intenzione di ispirare al suo esempio un protocollo etico per il futuro della nostra iniziativa». Ha dichiarato il portavoce del Forum, Ferdinando Uliano. MARIO CARDONE twitter: @mariocardone2