A cura della Redazione
Pompei. Cittadinanza onoraria al palestinese Abu Mazen Cittadinanza onoraria ad Abu Mazen. Il presidente della Palestina Mahmiid Abbas (conosciuto più comunemente come Abu Mazen) sarà ricevuto domenica 28 aprile nella sala delle cerimonie di Palazzo De Fusco dal sindaco Claudio D’Alessio e da una folta rappresentanza della società civile di Pompei. Bisogna dire che D’Alessio è stato opportunamente consigliato dal consigliere comunale Antonio Ebreo, che ha intessuto nel tempo la trama dei rapporti tra Pompei e la Palestina, grazie anche alla missione di pace del centro vesuviano, conosciuto in tutto il mondo per il monumento archeologico ed il culto della Madonna del Rosario. Nell’Amministrazione targata D’Alessio, tra gli obbiettivi programmatici primari dell´attività istituzionale, è posta la valorizzazione dell´immagine della città e del suo primato nel patrimonio culturale, artistico e religioso. Il perseguimento di tale finalità, si legge in una recente delibera di giunta, prevede la promozione di manifestazioni ed iniziative che portano le ricchezze culturali di Pompei all´attenzione di ambienti qualificati del mondo intero, inserendo a titolo onorifico nella comunità locale personalità operanti ai massimi livelli nei campi della solidarietà tra i popoli, la pace e la cultura. Tale iniziativa nasce dal momento che la città è stata concepita nello spirito dei suoi fondatori come monumento alla Pace universale ed all’amicizia tra i popoli. Segni evidenti di questa missione sono rappresentati dai numerosi gemellaggi e patti d´amicizia, italiani ed esteri, intrapresi e consolidatisi nel corso dell’attuale amministrazione con la concessione della cittadinanza onoraria a diverse ed illustri personalità. Con la cerimonia di domenica 28 aprile, l´Amministrazione comunale intende iscrivere nella lunga lista di cittadini onorari Sua Eccellenza Mahmiid Abbas, Presidente dello Stato della Palestina. Tale riconoscimento, è scritto nella delibera di giunta, è la tappa più significativa di un percorso, iniziato da anni, vale a dire da quando l’Amministrazione comunale di Pompei ha "adottato" il Palestine Hospital di Betlemme, conferendo successivamente la cittadinanza onoraria al rappresentante in Italia del popolo palestinese, Sabri Ateyeh. Il presidente Mahmiid Abbas si è distinto per il suo impegno nel dialogo di pace e nella ricerca dell´affermazione d’identità del popolo palestinese. La cerimonia di accoglienza al primo ministro palestinese nasce nella speranza di pacificazione duratura tra il popolo palestinese e quello israeliano, nella convinzione che entrambi hanno diritto ad avere uno Stato autonomo ed indipendente. MARIO CARDONE twitter: @mariocardone2