A cura della Redazione
Pompei. Ipotesi di collegamento Roma-Pompei con Trenitalia Collegamento diretto Roma-Pompei con i mezzi veloci di Trenitalia. E´ una felice iniziativa che, se realizzata come promesso, sarà molto apprezzata dagli imprenditori turistici locali. L’istituzione di un percorso innovativo del treno “Freccia Rossa” è un´ipotesi vagliata dal ministro Fabrizio Barca, che ha incontrato la comunità produttiva locale (associazioni dei commercianti e degli albergatori), nel quadro delle iniziative attivate dal Ministero della Coesione territoriale per mobilitare la leva dello sviluppo locale. E’ noto che il “Grande Progetto Pompei” ha dato lo spunto ad una iniziativa collaterale da parte del ministero, che ha richiesto agli organizzatori un sopralluogo sul territorio vesuviano al fine di analizzare e comprendere la realtà locale con lo scopo, anche, di mettere in campo un concorso internazionale di idee per la sua valorizzazione, con particolare riferimento alle specificità (mercato dei fiori, archeologia e turismo religioso) della città di Pompei. L’idea centrale del ragionamento che è venuto fuori riguarda la messa a sistema di un pacchetto completo di servizi per il turista italiano o straniero proveniente dalla Capitale, che ne favorisca la permanenza a Pompei per almeno una notte. Al turista dovrebbe essere assicurata la fruizione del ventaglio turistico completo, partendo dall’evento “Lune di Pompei” seguito dalla degustazione dei prodotti tipici della cucina locale, dalla visita al Santuario della Madonna del Rosario e agli scavi archeologici di Pompei, fino ad includere lo shopping tra le bancarelle ed i negozi di ricordi della città. Il gruppo di lavoro del Ministero della Coesione territoriale per l’occasione ha messo a punto il pacchetto di una giornata tipo del turista che arriva da Roma per visitare in 24 ore Pompei. La partenza da Roma dovrebbe avvenire intorno alla ore 16 e 30. Al nostro potenziale turista dovrebbe essere assicurata la fruizione di una rete informatica rapida e selettiva, capace di fargli prenotare il posto in albergo, la nottata-evento “Le Lune di Pompei”, la cena in ristorante tipico della zona e il pranzo del giorno dopo. La seconda giornata prevede la visita al Santuario Mariano e l’escursione guidata negli scavi archeologici. La ripartenza da Pompei dovrebbe essere fissata intorno alle ore 17. L’arrivo a Roma per le ore 20. Entro il mese d’aprile sarà inaugurato l’esperimento della Freccia Rossa Roma-Pompei. Gli operatori locali incrociano le dita. MARIO CARDONE