A cura della Redazione
Pompei. L´origamo dei record al Centro commerciale "La Cartiera" Sabato pomeriggio è stato realizzato, nella piazzetta per i giochi dei bimbi all’interno del centro commerciale “La Cartiera” di Pompei, un origamo gigante che ha la forma di icosaedro stellato (detto anche poliedro di Keplero-Poinsot). Si tratta di una figura geometrica sferica che ha in tutto 20 facce triangolari, del diametro di 2 metri. Per costruirla, un’equipe guidata dal giovane artigiano Francesco Cirillo, ha impiegato circa tre ore e mezza. Insieme agli artigiani hanno partecipato attivamente i bambini, coinvolti in questa ingegnosa attività di carattere ludico-culturale. Per la realizzazione dell´opera sono stati necessari 30 fogli di carta che erano stati piegati anticipatamente. Ogni foglio aveva le dimensioni 200x100 centimetri. La manifestazione di sabato pomeriggio rientra nel Festival della Carta 2013. L’origamo icosaedro resterà esposto per tutto il mese di marzo. L’autore dell´opera è Francesco Cirillo, origamista partenopeo di fama internazionale, presidente dell´associazione Origart, che si pone come obiettivo quello di coinvolgere i bambini in attività di tipo ludico e ricreativo, con un´attenzione particolare al riciclo ed al riutilizzo dei materiali di scarto. Il termine “origamo” indica l´arte di piegare la carta e deriva dal giapponese “Ori” (piegare) e “Kami” (carta). L’accademia delle Belle Arti di Napoli, l’Istituto Palizzi di Napoli ed il Museo della Carta di Amalfi sono di scena per tutto il mese di marzo nel Centro commerciale “La Cartiera” di Pompei in un festival che intende essere una manifestazione artistico-promozionale che, da un lato valorizza i giovani talenti di Napoli e provincia, e dall’altro richiama un alto numero di visitatori per il business del Centro. L’idea di fondo è il connubio arte-prodotto in un susseguirsi di eventi che coinvolgono giovani studenti, bambini e famiglie. Al centro dell’iniziativa c’è l’idea che shopping ed arte possano convivere in vetrina che diventa una sorta di galleria d’arte popolare. A completamento del percorso legato alla carta, iniziato con l’inaugurazione del Centro commerciale nel giugno scorso e sei milioni di visitatori in otto mesi, il Festival della Carta è un’iniziativa innovativa che coinvolge gli studenti dell’ultimo anno di scenografia dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli. In sedici vetrine dei negozi della galleria sono state create opere di arte commerciale (visual merchandising) basata sull’utilizzo della carta. Le opere ed i loro autori parteciperanno ad concorso. Con la collaborazione del Museo della Carta di Amalfi, saranno illustrati al pubblico gli antichi metodi di produzione della carta amalfitana. L’istituto Palizzi di Napoli allestirà progetti ed installazioni di opere variegate ed originali in galleria. Durante la manifestazione giovani artisti campani trasformeranno il Centro in una vera e propria galleria d’arte, con opere ispirate al mondo della carta in tutte le sue declinazioni. Installazioni in galleria e mostre fotografiche tematizzate creeranno all’interno de la “Cartiera” un vero e proprio museo estemporaneo della carta. MARIO CARDONE