A cura della Redazione
Pompei. Il Festival della Carta a "La Cartiera" L’Accademia delle Belle Arti di Napoli, l’Istituto Palizzi di Napoli ed il Museo della Carta di Amalfi saranno di scena al "Festival della Carta" dal 9 al 31 marzo presso il Centro commerciale La Cartiera di Pompei. SI tratta di una manifestazione di interesse artistico e culturale che ha ricevuto il patrocinio morale della Regione Campania e della Città di Pompei. L’idea di fondo è quella del connubio arte-prodotto in un susseguirsi di eventi che coinvolgono giovani studenti, bambini e famiglie. Al centro dell’iniziativa c’è l’idea che shopping ed arte possano convivere in vetrina come in galleria. A completamento del percorso legato alla carta, iniziato con l’inaugurazione lo scorso giugno, passando attraverso i 6 milioni di visitatori del centro commerciale nei suoi primi otto mesi di vita, il Festival della Carta rappresenta un’iniziativa innovativa che coinvolge gli studenti dell’ultimo anno di scenografia dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli, che all´interno della galleria dei negozi effettueranno un’opera di arte commerciale (visual merchandising) basata sull’utilizzo della carta per l’allestimento di 20 vetrine sorteggiate tra i negozianti. Le vetrine ed i relativi autori parteciperanno al concorso che coinvolge i clienti del Centro, chiamati a votare con una cartolina la vetrina più bella. La galleria sarà tematizzata con vetrofanie e grafiche che aiuteranno i clienti nel percorso artistico loro offerto. Con la collaborazione del Museo della Carta di Amalfi, saranno illustrati al pubblico gli antichi metodi di produzione della prestigiosa carta amalfitana. L’istituto Palizzi di Napoli, che ha formato, nel corso della sua gloriosa storia, generazioni di artisti, allestirà progetti ed installazioni di opere variegate ed originali in galleria. Durante la manifestazione giovani artisti campani trasformeranno il Centro in una vera e propria galleria d’arte, con opere tutte ispirate al mondo della carta in tutte le sue declinazioni. Installazioni in galleria e mostre fotografiche tematizzate permetteranno al pubblico di apprezzare la preziosità della carta in tutte le sue sfaccettature. Di grande impatto sarà la costruzione di un origamo gigante, a forma di isocaedro alto 2 metri, alla cui costruzione parteciperanno attivamente i bambini che saranno coinvolti nell’attività di carattere ludico e culturale. MARIO CARDONE