A cura della Redazione
Pompei. Una messa per Benedetto XVI La Chiesa che è in Pompei, a cui il Santo Padre Benedetto XVI ha manifestato tanti gesti di predilezione, si unisce in preghiera per il Papa ed invoca lo Spirito Santo sui Cardinali che dovranno scegliere il nuovo Pontefice. Giovedì 28 febbraio, alle ore 19.00, nel santuario della Madonna del Rosario, l’Arcivescovo di Pompei, mons. Tommaso Caputo, presiederà una Concelebrazione Eucaristica, in segno di gratitudine ed affetto per il Papa, nel giorno in cui lascia il ministero Petrino. Ricordando l’ultimo incontro, pochi giorni fa, il 1° febbraio, in occasione della Visita ad Limina dei Vescovi della Campania, Mons. Caputo, ha detto: «È stato un intenso momento. Vi ho colto la profondità del suo animo, la lucidità del pensiero, ma anche la fragilità fisica. Il Papa ha ricordato, con grande trasporto, la sua visita a Pompei del 19 ottobre 2008 e le altre volte in cui, da cardinale, era stato nella città mariana. Ha rinnovato la sua devozione alla Madonna di Pompei ed ha inviato a tutti i devoti delle Vergine del Rosario una speciale benedizione. Lo stupore che abbiamo tutti provato nell’apprendere la notizia della rinuncia al ministero Petrino, diventa gratitudine per un grandissimo Papa e, in questo momento, anche per l’umiltà ed il coraggio di un atto che esalta il Papato e il Sommo Pontefice Benedetto XVI, in modo particolare. Siamo in preghiera per le Sue intenzioni. Domandiamo grazie copiose, per intercessione della Vergine del Rosario, per Papa Ratzinger, per la sua vita e per la Chiesa, certi che su questo evento vi è uno speciale progetto dell’Amore di Dio». Intanto, mercoledì 27 febbraio, i giovani di Pompei andranno in Piazza San Pietro a pregare con il Santo Padre. L’iniziativa, “A Roma per salutare il Papa!”, è dell’Ufficio di Pastorale Giovanile del Santuario, guidato da don Ivan Licinio. MARIDA D´AMORA