A cura della Redazione
Pompei. Santuario, gli appuntamenti per la Quaresima “Introduzione al Catechismo della Chiesa Cattolica, nel ventesimo della pubblicazione”. Questo il tema della catechesi che, giovedì 14 febbraio, alle 18.00, mons. Tommaso Caputo (foto), Arcivescovo Prelato e Delegato Pontificio di Pompei, terrà in Basilica, inaugurando il ciclo di incontri organizzati dal Santuario mariano per aiutare i fedeli a vivere in pianezza il periodo della Quaresima. In occasione dell’Anno della Fede (11 ottobre 2012 – 24 novembre 2013), il Santuario di Pompei propone, infatti, uno specifico cammino di riflessione che farà riscoprire, a quanti vi parteciperanno, le motivazioni più profonde del credere. Le catechesi quaresimali e pasquali saranno incentrate sulla fede trinitaria, con le sue ricadute esistenziali, sulla scorta dei contenuti offerti dal catechismo della Chiesa Cattolica, a vent’anni dalla sua pubblicazione. Poi, nel tempo di Pasqua, inondati dalla luce del Risorto, si rifletterà sui fondamenti della Chiesa, rileggendo i documenti del Concilio Vaticano II, a cinquant’anni dalla sua apertura. Le catechesi quaresimali e pasquali, che si aggiungono alle altre iniziative previste per l’Anno della Fede, si terranno in Santuario fino al 21 marzo, alle ore 18.00; e da giovedì 4 aprile a giovedì 16 maggio, sempre alle ore 18.00. Sabato 16 febbraio, alle 18.00, si terrà, invece, l’incontro dal titolo “I Beati Giuseppe Toniolo e Bartolo Longo, apostoli dell’impegno sociale, alla luce del Mistero della Trasfigurazione di Cristo”. Sarà mons. Domenico Sorrentino, Vescovo di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino, già Arcivescovo di Pompei dal 2001 al 2004, a guidare la riflessione sul IX dei Venti Sabati. Amico e consigliere del Beato Bartolo Longo, col quale intrattenne anche un intenso rapporto epistolare, Giuseppe Toniolo è una delle figure che hanno rivestito un ruolo molto importante nella fondazione del Santuario e delle Opere di Carità ad esso annesse. Memorabile, a tal proposito, il discorso sul tema “Per la storia della carità in Italia”, che tenne il 28 maggio 1893, in occasione del I anniversario della fondazione dell’Ospizio per i figli dei carcerati. L’illustre studioso e professore di Economia Politica, nato a Treviso nel 1845, fu uno dei più grandi artefici dell’inserimento dei Cattolici nella vita pubblica italiana. Egli, infatti, con uno studio attento e costante, piegò le rigorose e fredde leggi dell’economia al servizio dell’opera di Dio. Sul piano dell’azione, fondò l’Unione Cattolica per gli studi Sociali (1889), la Rivista internazionale di scienze sociali (1893), la Società cattolica italiana per gli studi scientifici. È stato beatificato il 29 aprile 2012. Domenica 17, infine, si svolgerà, presso la Sala Marianna De Fusco del Santuario, l’incontro dell’USMI Regionale Campania (Unione Superiore Maggiori d’Italia), che vedrà la partecipazione di oltre cento religiose. Tema della giornata sarà “L’Anno della Fede per riscoprirci credenti e credibili”. La riflessione sarà guidata dalla biblista Rosanna Virgili. Poi, la partecipazione alla santa Messa, presieduta da mons. Tommaso Caputo. MARIDA D´AMORA