A cura della Redazione
Trecase. La sede del Pd intitolata a Enrico Berlinguer Dedicata ad Enrico Berlinguer la sede del Partito Democratico di Trecase. La serata per l’intitolazione al grande leader del Partito Comunista del Circolo di via Regina Margherita ha visto la partecipazione di molte persone. Ed è proprio per dare spazio ai numerosi convenuti che la manifestazione si è svolta nei locali dell´ex sede dei Ds. Tante facce nuove e una segretaria che non si ferma mai, ha scritto su Facebook Luisa Bossa, deputato del Pd. Tema dell’incontro "La Questione Morale è/e la Questione Politica”. Ad introdurre i lavori il moderatore Salvatore Izzo, dirigente del Circolo di Trecase, che ha subito passato la parola al segretario Gino Cimmino, che ha fatto il punto della situazione politica attuale nella nostra provincia. Luisa Bossa si è detta compiaciuta dell’evento ed ha presagito la interessantissima conclusione di Gianni Cupierlo: un intellettuale, un compagno, un poeta della politica che ha concluso il dibattito rispondendo a tono a tutti gli interventi effettuati dai presenti in sala, affascinando con la sua eloquenza i numerosi convenuti che a lungo lo hanno ascoltato con tanto interesse. Cupierlo ha donato momenti di grande spessore politico. Puntuale e straordinaria la sua lettura di storia europea ricordando momenti bui ma anche i grandi nomi che hanno contribuito a costruire la pace, e tra essi il Berlinguer, vero protagonista del dibattito. A conclusione tutti i partecipanti si sono recati alla sede centrale del Partito Democratico dove è stata scoperta la targa in pietra lavica con la nuova denominazione della sede. «Non mi fa più paura - ha affermato Fernanda Pucillo del Pd - chi boicotta le nostre iniziative, chi crede di essere il depositario del successo del partito, chi organizza i mercenari per portarli a votare, chi si incontra di nascosto per accordi "strategici". Adesso più che mai non sono sola. Ringrazio tutti i compagni e non solo, numerosi ed attenti; ringrazio il preside Franco Ventorino per il suo valido contributo alla discussione, ringrazio di cuore i miei compagni di partito che con grande entusiasmo hanno condiviso anche con la fatica fisica questa iniziativa; un grazie alle donne di partito, Luisa Bossa, Valeria Valente, Susi Tartaglione, Lucia Borrelli, Ida Orlando, Gioconda Galluccio, Antonella Sindona, che sono state in prima linea con me. Grazie a tutti di cuore». NINO VICIDOMINI