A cura della Redazione
C.mare di Stabia. Multiservizi, niente proroghe per 36 operatori Niente proroghe per i 36 operatori ecologici della Multiservizi. L´azienda che gestisce, tra gli altri, il servizio di igiene urbana nel comune di Castellammare di Stabia, fa sapere in una nota che «il reclutamento di personale che è stato predisposto quest’estate attraverso l’agenzia del lavoro, aveva come presupposto la necessità di nuova manodopera, per quanto riguarda il settore nettezza urbana, per sopperire alla mancanza dei dipendenti in ferie per il periodo estivo. Per quanto riguarda invece il reclutamento di personale negli altri settori, questo è scaturito dalla necessità di personale utile per l’acquisizione di nuovi servizi come la gestione parcheggio Antiche Terme. E´ importante chiarire che se da un lato è vero che non sono state previste proroghe per i 36 operatori ecologici, è anche vero che, proprio in virtù della mancanza di necessità di personale, non sono state previste affatto nuove assunzioni. Non si tratta, quindi, assolutamente di un accanimento nei confronti dei trentasei operatori ecologici, ma di semplici esigenze aziendali». «Ancora una volta un tentativo di inquinamento della verità abilmente pilotato e gestito da questa specie di opposizione stabiese - scrive il sindaco Luigi Bobbio -. La sinistra stabiese si ostina a pensare che la mia Amministrazione e io personalmente mi gestisca e mi regoli politicamente e amministrativamente come loro hanno fatto per anni. Ribadisco che le società partecipate e, in particolare la Multiservizi, nel più rigoroso rispetto della normativa vigente, quando e solo quando si creano occasioni di lavoro temporaneo, attivano i percorsi necessari come è stato fatto in questo caso. Nessuno dei contrattualizzati ha mai avuto motivo concreto di ritenere di aver trovato il posto di lavoro, purtroppo».