A cura della Redazione
Pompei. La giornata dei bambini in piazza Bartolo Longo Pompei diventa magicamente la città dei bambini. E’ un’iniziativa promossa dall’amministrazione comunale in occasione della giornata mondiale dei diritti dell’infanzia. Oggi, la piazza Bartolo Longo sarà per una giornata uno spazio completamente dedicato al gioco per ricordare a tutti che i bambini hanno il sacrosanto diritto (troppo spesso negato) di liberare la fantasia nei sereni momenti della spensieratezza e dell’allegria nello stare insieme. Il consumismo lascia poco spazio ai bambini, per cui a giusto motivo, anche per loro si parla di pari opportunità nel senso di avere la possibilità di dedicare qualche ora al giorno alla loro naturale libertà istintiva. L’amministrazione comunale di Pompei ha organizzato per questa domenica giochi all’aria aperta, collettivi e da tavolo, da svolgere in squadra e da soli. E’ un momento in cui i genitori potranno avere finalmente il piacere di stare insieme ai propri figli nel modo che loro preferiscono, rivivendo momenti felici dell’infanzia. Coro, ludoteca, colori, disegni, fiabe, artisti di strada e tant’altro è previsto domenica mattina, nella speranza che il tempo sia clemente. Le famiglie sono invitate ad intervenire con i propri ragazzi in una giornata in cui la centralità dei giochi afferma le pari opportunità dei bambini nei confronti di un mondo che corre non si sa dove. L’esecutivo pompeiano ha conferito a Rita Montemarano, delegata alle pari opportunità, la possibilità di far emergere per una volta le “passioni” dei bambini in un universo troppo spesso a misura di adulto. Da segnalare anche i “2 giorni della lettura”, iniziativa sotto il patrocinio del Santuario di Pompei che si compone di tre momenti distinti: “Magificat” previsto venerdì 23 novembre nella cappella della Beata Vergine nel Santuario di Pompei, “La fata della lettura” fissato per sabato 24 novembre con spettacoli di lettura per bambini della scuola primaria, e “Libriamoci”, previsto per sabato 24 novembre con un corso sulla lettura espressiva ad alta voce. Per le scuole primarie partecipanti è previsto il dono della valigia di Favoliamo. MARIO CARDONE