A cura della Redazione
C.mare di Stabia. Carmine Spera allo Zecchino d´Oro “A tutte le volanti a tutte le volanti c’è una macchina sospetta…”. Con queste parole avrà inizio quest’anno la 55esima edizione dello Zecchino d’Oro, la kermesse canora nazionale dedicata ai bambini. E sono proprio i versi di una delle due canzoni che l’autore stabiese Carmine Spera ha in gara alla manifestazione che avrà inizio martedì 20 novembre, e che verrà trasmessa su Rai 1. Spera, che ha provato l’emozione dell’esordio già nel 2010 quando con la sua canzone “7” si classificò addirittura al secondo posto, adesso si trova a vivere il sogno di chi ha avuto la fortuna di ritrovarsi in gara con ben due brani, fatto insolito e che comunque è capitato a nomi famosi della musica leggera. I titoli delle due canzoni sono: “La banda sbanda”, in cui la parte musicale è stata composta dal pianista gragnanese Giuseppe De Rosa, e “Lupo Teodoro” firmata da Spera sia per la parte musicale che per il testo, quest’ultimo scritto però a quattro mani con Ilenia Navarra, un’ autrice siciliana di appena vent’anni. “La banda Sbanda” è un pezzo che colpisce per i tantissimi giochi di parole che presenta nel testo, in effetti è una storia divertente che dall’inizio alla fine fa leva sui fraintendimenti che possono comportare i falsi derivati. Mentre “Lupo Teodoro” racconta della protesta pacifica di un lupo, stanco di doversi ritrovare sempre a fare la parte del cattivo in ogni favola. Carmine Spera ci racconta che questa sua passione per la musica per bambini è nata con la nascita del suo primogenito Giovanni. Dal 2001 partecipa a tutti i festival dedicati al settore riscuotendo sempre grandi apprezzamenti della critica. Molti dei suoi brani sono incisi su compilation dedicate al mondo dell’infanzia.