A cura della Redazione
C.mare di Stabia. Multiservizi, Bobbio attacca la Corte dei Conti «Solo oggi, mentre io e i miei amministratori ci stiamo dannando per risanarle, la sezione regionale di controllo della Corte dei Conti scopre che la Multiservizi e le partecipate a Castellammare servono da anni solo a garantire e mantenere l’occupazione». Il sindaco stabiese, Luigi Bobbio, critica l´operato della magistratura contabile in riferimento ai recenti scandali che hanno coinvolto la società di gestione dell´igiene ambientale nella città delle acque. Un polverone scaturito da un´indagine della Procura di Torre Annunziata e dalla diffusione dei dati sull´assenteismo che ha coivnolto 19 dipendenti della Multiservizi. «E, guarda caso - prosegue Bobbio -, lo scopre solo oggi quando amministriamo noi del centrodestra. E dov’è stata la sezione regionale di controllo della Corte dei Conti in tutti gli anni precedenti al 2010? E dove sono stati, o che facevano, in tutti gli anni precedenti al 2010, tutte le altre istituzioni che guardando solo agli anni 2010/2011/2012 hanno improvvisamente iniziato a interessarsi così infondatamente e alacremente della mia gestione? Non vorrei che oggi le colpe fossero di chi, come me, scopre, svela, punisce e risana piuttosto che di chi ha politicamente sguazzato nello sfascio e per lo sfascio. E la sezione regionale di controllo della Corte dei Conti mi dovrà rendere conto di questa e di altre cose quanto prima in tutte le sedi competenti perché esiste anche l’omesso controllo tanto più quando si lega a risvegli improvvisi e non del tutto chiari nelle motivazioni», ha concluso il primo cittadino.