A cura della Redazione
Poggiomarino. Sel e le primarie a sostegno di Vendola Si è tenuta questa mattina presso l’aula consiliare del comune di Poggiomarino una conferenza stampa alla presenza dell’assessore Angela Iovino, dei consiglieri comunale Raffaele Guastafierro e Gennaro Velardo del responsabile enti locali Sel Tonino Scala per annunciare l’apertura del comitato elettorale “Oppure Vendola” in vista delle primarie del centrosinistra. Una scelta quella di sostenere Vendola non solo perché al centro del programma del governatore della Puglia c’è il sud, ma anche perché Vendola ha deciso di iniziare la campagna partendo dalla Cultura. La cultura è il petrolio dell’Italia e a Poggiomarino abbiamo un giacimento che potrebbe cambiare il panorama ed il futuro dell’intero comprensorio: gli scavi di Longola. Scavi archeologici, unici nel proprio genere, forse il più importante ritrovamento della storia archeologica a livello planetario. Un giacimento preistorico che i più volevano sotterrare per mancanza di fondi. Un giacimento che ha dimostrato una civiltà primitiva che potrebbe riportare al centro del comprensorio il territorio vesuviano. Nel corso della conferenza si è annunciato anche il congresso di Sel per il 17 ottobre, che verterà su tematiche locali. Sel, a differenza di altre realtà, a Poggiomarino governa, e nel corso di questi mesi attraverso l’assessore alle Politiche Sociali e la presenza consiliare, ha provato ma non far toccare il walfare e i beni comuni. Domenica si aprirà la casa dell’acqua e questa è anche una conquista di Sel. Presente alla conferenza stampa anche Ferdinando Boccia, segretario del Partito Socialista, da anni impegnato nella lotta contro i soprusi del Consorzio di Bonifica. I due consiglieri comunali si sono impegnati a presentare in Consiglio una proposta per far uscire il comune dal consorzio.