A cura della Redazione
C.mare di Stabia. Terme, positivo incontro cabina di regia “Si è concluso molto positivamente l’incontro di cabina di regia in Regione per la crisi delle Terme di Stabia. Si è trattato di un lavoro sinergico, costruttivo e di grande responsabilità di tutti i soggetti coinvolti, dai livelli istituzionali alle parti sociali. Un nuovo positivo esempio di applicazione del modello del contratto Campania volto ad affrontare le crisi nel loro complesso mettendo insieme, in maniera operativa e propositiva, tutti i soggetti coinvolti. Ringrazio tutti i partecipanti, a partire dal presidente Caldoro e dall’assessore Nappi, il commissario alla Sanità Morlacco e il dott. D’Ascoli, il direttore generale dell’Asl Na3 Sud, dott. D’Amora, e i suoi preziosissimi e validi funzionari”. Lo ha detto il sindaco di Castellammare di Stabia, Luigi Bobbio (foto), a conclusione della cabina di regia sulle Terme convocata presso la Regione Campania. “Oggi, grazie al lavoro di tutti, posso finalmente dire di aver raggiunto il secondo obiettivo che mi ero prefisso per la messa in sicurezza attuale economico-finanziaria delle Terme e per dare prime concrete e significative risposte alla gravissima sofferenza dei lavoratori, portando a casa l’intero obiettivo ossia la liquidazione delle fatture per il termale di giugno, luglio e agosto 2012. Ringrazio le organizzazioni sindacali confederali, ancora una volta protagoniste nel segno della responsabilità e i lavoratori tutti delle Terme. L’obiettivo raggiunto oggi – ha aggiunto Bobbio – consente la messa in sicurezza finanziaria della società assicurando non solo la pace sociale, ma anche il tempo necessario per arrivare in tranquillità al voto in consiglio comunale del bilancio consuntivo 2011 e del bilancio di previsione 2012 agganciando così le risorse che in questi ultimi giorni sono riuscito a catalizzare sulle Terme a quelle che arriveranno con il voto ai bilanci”. “Annuncio, con l’occasione, che è mia intenzione, per la fine del mese di ottobre, portare al voto consiliare in un’unica seduta sia il bilancio consuntivo 2011 che quello di previsione 2012 per consentirci di riconoscere allo stesso bilancio di previsione per le Terme, in un unico contesto, circa 2 milioni di euro. È appena il caso di osservare che l’eccezionale sforzo prodotto fino a stasera non sarà servito a nulla se non a prolungare l’agonia se non saranno votati i bilanci consuntivo e di previsione. Gioisco con i lavoratori delle Terme per quanto siamo riusciti a fare in questi giorni. Mi congratulo con loro per l’eccezionale senso di responsabilità e la compostezza dimostrati fino ad oggi e garantisco fermezza e continuità nella battaglia di salvataggio e di rilancio dell’azienda che sto conducendo al loro fianco, auspicando comunque una unità di intenti in consiglio comunale attorno a questo e ad altri grandi temi che interessano l’intera città di Castellammare e la sua prospettiva di rilancio socio-economico”.