A cura della Redazione
C.mare di Stabia. "La Notte dei Musical", danza protagonista "La Notte dei Musical" alle Antiche Terme di Castellammare di Stabia. Giovedì 13 settembre, alle ore 20.30, si terrà la manifestazione diretta in co-conduzione da Tony Martin e dalla show-girl Angela Melillo. All´evento parteciperanno oltre centocinquanta alunni provenienti dalle scuole di danza di Sabaudia, Città di Castello, Rossano Calabro, Lecce, Vallo della Lucania, Napoli, Acerra e Castellammare di Stabia (scuola-madre del circuito C.I.D. G. Penzi, che raggruppa 18 realtà del balletto di Campania, Calabria, Puglia, Umbria, Lazio e Basilicata). La kermesse ha ottenuto il patrocinio morale dell’Azienda di Cura, Soggiorno e Turismo di Castellammare di Stabia, ed è stata presentata stamane nel corso di una conferenza stampa. «Sarà un evento artistico-culturale di assoluta rilevanza sotto il profilo della promozione turistica del territorio - ha sottolineato il commissario straordinario Ept di Napoli Luigi Lucarelli -, dove la strategicità della posizione centrale di Castellammare, alle porte di tutto il bacino turistico sorrentino-amalfitano, rappresenta l’elemento di saldatura tra una fascia costiera e la penisola anche dal punto di vista dell’animazione culturale e dello spettacolo». «Castellammare - ha detto il sindaco Luigi Bobbio - deve essere da un lato una città attrattiva per chi viene da fuori ma dall’altro deve avere dei sognatori che riescano a creare eventi nei quali si possano sviluppare le capacità, anche imprenditoriali, di ognuno. La Danza è un pilastro culturale e la grande sfida che abbiamo di fronte non è solo cambiare la città come luogo nel quale si vive e si lavora, ma creare un terreno culturale in cui ci sia l’amore per il bello, per le cose belle e per le azioni belle, perché possano esserci le condizioni per cui i cittadini siano disposti ad entrare in empatia e collaborare tutti insieme. Non possiamo che ringraziare - ha concluso il primo cittadino -, chi riesce, con queste iniziative, a dare una ulteriore opportunità alla città di essere vista dal di fuori in positivo e fatta di gente normale». TIZIANA ADOLESCENTE