A cura della Redazione
Pompei. "La Cartiera", reintegrati i 14 operai licenziati Il sindaco di Pompei Claudio D’Alessio ed i sindacati incassano il ripensamento della direzione del centro commerciale “La Cartiera” riguardo al licenziamento per mancanza d’idoneità di 14 ex operai Aticarta. In questo modo si ripristina lo spirito degli accordi presi dai vertici Coopsette in sede di trattativa per la cessione dell’area industriale di via Campo d’Aviazione. I licenziamenti sono stati comunicati agli interessati da due società di servizi, che operano per il centro commerciale, nei mesi di luglio ed agosto. Al ritorno delle vacanze estive, D’Alessio e i rappresentanti dei lavoratori si sono trovati in mano la patata bollente di una vertenza che sembrava essersi risolta felicemente quando, con l’apertura del centro commerciale, accompagnata nel suo iter burocratico dall’Amministrazione comunale, era stata assicurata la piena occupazione dei lavoratori rimasti in mobilità dopo la chiusura della Cartiera di Pompei. A quanto pare, nel corso dell’estate c’è stato qualche ripensamento da parte della Direzione della struttura, ma gli operai licenziati hanno reagito duramente. Gesti estremi (un ex dipendente è rimasto incatenato per una nottata fuori il centro commerciale) hanno indotto ad anticipare i tempi concordati di un tavolo di chiarimento. La riunione fiume di mercoledì mattina tra i vertici della Coopsette, il primo cittadino mariano ed i sindacati ha portato ad una soluzione soddisfacente che impegna le aziende che operano all’interno del centro commerciale “La Cartiera”, responsabili delle lettere di licenziamento e di inidoneità ai lavoratori per mancato superamento del periodo di prova, a convocarli, nelle prossime ore, per comunicare che sarà ripristinata l’offerta occupazionale. La prospettiva è una sola: i 14 operai saranno reintegrati nel loro posto di lavoro. Un accordo equo che evita alle parti un’inutile vertenza davanti al magistrato del lavoro. Alla fine D’Alessio (per l’Amministrazione comunale) e i sindacati si sono dimostrati nuovamente uniti ed all’altezza di tutelare i posti di lavoro a Pompei. Entrambe le parti, dopo l’incontro, si sono dichiarate soddisfatte per aver apposto (si spera) l’ultimo tassello alla sistemazione dei disoccupati del centro “La Cartiera”. MARIO CARDONE