A cura della Redazione
Pompei. Scavi, le precisazioni del Movimento Fascismo e Libertà Pubblichiamo di seguito la nota a firma di Raffaele Balsamo, capo provincia di Napoli del Movimento Fascismo e Libertà, inerente alla manifestazione promossa a Pompei sullo stato di precarietà e degrado degli scavi archeologici. Spettabile redazione, ho letto l´articolo a firma di Mario Cardone riguardo il banchetto del Movimento Fascismo e Libertà tenuto a Pompei, e vorrei chiarire alcuni punti. Innanzitutto la presenza delle forze dell´ordine è stato voluto da noi, poiché la mattina i nostri militanti hanno subito un´aggressione verbale e fisica, mentre volantinavano a Boscoreale, dai criminali rossi "dell´Asilo 45" di Boscoreale. La presenza della polizia si è quindi ritenuta assolutamente necessaria per poter svolgere senza problemi il banchetto. Ho da aggiungere, poi, che purtroppo abbiamo avuto il permesso di occupare una zona lontana dal centro della piazza, e soprattutto lontana dal traffico di turisti e cittadini in genere. Considerando, quindi, la grossa limitazione di visibilità, oso dire che il banchetto è assolutamente riuscito. Le immagini sono state apprezzate da tutti i passanti, seppur pochi rispetto alle aspettative. La diffidenza da parte di quelle due o tre persone è dovuta sia alla nostra prima presenza a Pompei, sia alla falsa convinzione che il fascismo, come idea, sia vietato per legge: convinzione evidentemente falsa. Piuttosto ci ha fatto piacere discutere con i passanti, anche se alcuni di idee differenti, e riceverne gli elogi anche per il nostro interessamento agli scavi. Non ci fermeremo qui, i cittadini di Pompei sanno di avere un grande patrimonio; deve solo aumentare l´interesse e la curiosità, la voglia di proteggerlo. Lascio solo questa verità, riguardo i milioni stanziati per gli scavi: E´ interesse dell´Italia la gestione e la buona riuscita di tutte le attività e beni nazionali. Per cui è assolutamente vergognoso che la nostra crescita dipenda dall´Unione Europea, per mezzo dei fondi stanziati, quando dovrebbe essere l´Italia stessa a preoccuparsene. Invece lo sappiamo, si taglia sul necessario: l´importante è che a fine mese i portafogli dei nostri rappresentanti siano belli gonfi, no? Raffaele Balsamo capo provincia di Napoli - Movimento Fascismo e Libertà