A cura della Redazione
Trecase. Ua serata d´estate, film e spettacoli L´esordio, per qualsiasi attività umana costituisce sempre un momento di estrema difficoltà. Così anche per il nascente movimento culturale, che annovera tra gli altri il regista Onofrio Brancaccio, il musicista Ignazio Scassillo, Felicio Izzo, col patrocinio ed il supporto operativo dell assessore allo Spettacolo e alla Cultura di Trecase, Raffaele De Luca. Certo, nella realtà effettuale della cose, il primo passo, per ogni itinerario condensa in sé il coraggio della decisione presa, ma anche il timore dal sua opportunità, prefigura il senso necessariamente incerto del percorso prossimo. Poi, però, prevale il dovere dell´intrapreso da portare a termine, della sfida da accettare come essenza stessa della dimensione umana che, come tale, parte dal singolo, dai singoli per farsi esperienza collettiva, momento sociale, avventura comune. Con tali premesse si è pensato di proporre come primo evento una rassegna di film nella villa comunale, coniugando due esigenze di pari emblematica intensità. Nell´ordine, il ricorso a quella forma d´arte, il cinema appunto, che tutte le comprende al punto da meritarsi la definizione di decima musa; poi, l´utilizzazione di una location, la villa comunale di Trecase, recentemente restituita alla cittadinanza, ritenuta in grado di riproporre quella "suggestione amniotica", nel buio delle notti estive, della sala cinematografica. Per la selezione dei film, ridotta ma estremamente significativa, ci si è orientati verso la commedia proponendo tre differenti, ma complementari, a nostro avviso, soluzioni stilistiche. In successione, "Benvenuti al Nord" (il 5 Agosto alle ore 21.00), successo nazionale ed autentica celebrazione della finalmente avvenuta unità d´Italia, quella dei valori comuni pur nella necessaria diversità delle parlate, delle finte difformità e degli artificiosi pregiudizi."To Rome with love", il 10 agosto, lettura romantic-chic, forse un po´ troppo oleografica, da rotocalco anni ´50/´60 di un maestro del cinema, Woody Allen, magari non in stato di grazia ("Quandoque bonus dormitat Homerus"). Infine "Fallo per papà" del duo comico "I fuori corso", autentico gioiellino, pur con i consequenziali limiti strumentali, visto il ridottissimo budget che ha consentito una distribuzione solo regionale, che propone il tema di una coppia di amici che si trova a dover tirar su un bambino.È sicura la presenza dei due attori Salvatore Misticone e Giacomo Rizzo , entrambi protagonisti di "Benvenuti al Nord", alla serata di proiezione il 5 agosto alle ore 21.00. Abbiamo invece preferito non dare riscontro alla pur pressante richiesta di Woody Allen di essere presente, in quanto, come noto, il cineasta americano è personalità tanto brillante sul set quanto plumbea e ritrosa in pubblico. Certi di un più favorevole riscontro da parte del pubblico e nell´intento di contrassegnare, sin dall´inizio, la volontà di proporre una programmazione culturale assolutamente traversale e creativamente sul discrimine tra tradizione ed innovazione, L´evento si concluderà il 2 settembre con un´antologia diacronica e filologicamente puntuale della canzone classica napoletana, proposta da "I Vesevo". ANTONIO TRIPPA