A cura della Redazione
C.mare di Stabia. Chalet trasformato in un monolocale Continuano a riservare sorprese su sorprese gli chalet dell’Acqua della Madonna. L’ultimo episodio ha davvero dell’incredibile: nel corso dei lavori di abbattimento delle sedici baracche, al cui posto sorgeranno otto mini-ristoranti, gli operai incaricati delle opere hanno scoperto che una delle strutture – larghe pochissimi metri quadrati e in condizioni di fatiscenza – era stata trasformata in un giaciglio di fortuna da parte di qualche senzatetto. All’interno dello chalet, gli operai hanno scoperto un letto matrimoniale, adagiato sull’asfalto, un piccolo televisore e varie masserizie. Tutto era stipato nel pochissimo spazio a disposizione, in pessime condizioni igienico-sanitarie e, cosa ancor più grave e pericolosa, senza un adeguato sistema di aerazione, quanto mai necessario durante queste calde notti estive. COMUNICATO