A cura della Redazione
Boscoreale. Giuseppe Balzano attacca il sindaco Langella Sembrano ancora lontane le elezioni amministrative che si terranno nella prossima primavera, ma il clima politico a Boscoreale è già infuocato, e non solo per il caldo torrido di questi giorni. Il candidato sindaco di Pd, UdC e IdV, Giuseppe Balzano, critica duramente l´attuale primo cittadino, Gennaro Langella. «La sua personale campagna elettorale la pagano i cittadini - afferma Balzano -. Boscoreale non se la beve. Assieme all’acqua spacciata per quella “del sindaco,” quest’amministrazione che da quattro anni non amministra e, come lo schieramento politico nazionale che l’ha generata, ha portato all’impoverimento sociale, culturale e politico, la nostra cittadina, sta tentando di dare a bere ai cittadini boschesi che ogni opera pubblica è farina del suo sacco». «Tutto quanto si sta facendo adesso, dalla ripavimentazione delle strade, dal centro alla periferia, al completamento di edifici pubblici e quant’altro, è stato progettato e condotto a termine dal governo di centrosinistra precedente. Loro sono arrivati e si sono presi meriti che non hanno - prosegue il candidato sindaco dell´opposizione -. Mi chiedo cosa accadrà quando la sua amministrazione sarà sconfitta e chi li sostituirà si troverà di fronte alle scatole vuote di progetti e iniziative sempre annunciate e mai approntate. Inoltre, la campagna elettorale che il sindaco sta portando avanti la sta facendo con i soldi dei cittadini boschesi: i manifesti chi li paga, se non i boschesi? Lui si fa la propaganda e Boscoreale paga. E pagherà anche per i bambini delle materne che l’anno prossimo resteranno senza refezione, visto che la maggioranza non trova tremila euro per bandire la gara per la mensa scolastica. Di tutto questo e della sfacciataggine di questa Amministrazione - conclude Balzano - chiederemo conto in Consiglio. Siamo pronti a denunciare alla Magistratura tutto quanto riteniamo sia penalmente perseguibile».