A cura della Redazione
Boscoreale. La giornata ecologica dell´associazione Stella Cometa La giornata ecologica promossa dall´Associazione culturale "Stella Cometa" di Boscoreale. Domenica 27 maggio, i volontari del sodalizio, hanno provveduto a ripulire dai rifiuti gli spazi antistanti l´ex stazione Fs della cittadina vesuviana. Coadiuvati da una sola cittadina residente in un’abitazione confinante con il passaggio a livello di via Grotta, hanno profuso il massimo del loro impegno civico per rimediare ai guasti ambientali causati da tutte quelle persone incivili e nemiche dell’ambiente che, puntualmente, hanno abbandonato, in quei luoghi, quantità immense di rifiuti di ogni genere. La quasi totalità di questi rifiuti è stata raccolta e separata per tipologia, e depositata in due aree circoscritte. La massa principale è stata deposta in prossimità del piano caricatoio all’interno dello Scalo Merci della stazione, mentre alcune buste con soli rifiuti indifferenziati sono state poste su uno slargo del marciapiede nei pressi del passaggio a livello di Via Grotta. Molti rifiuti raccolti sono senza ombra di dubbio il prodotto delle attività commerciali svolte durante la fiera settimanale del martedì, e quindi almeno per questo tipo di rifiuti esistono nomi e cognomi dei responsabili, che forse andrebbero perseguiti e multati. Si potrebbe anche pensare, come gesto di riconoscenza da parte dello Stato verso i volontari, di devolvere i proventi delle sanzioni irrorate, a favore dell’associazione Stella Cometa-La Stazione, che da più di tre anni profonde con continuità il proprio impegno sociale e ambientale in tutta la stazione. L’associazione, negli ultimi mesi, per meglio accogliere i ragazzi del quartiere, ha deciso di completare i lavori di ristrutturazione nelle sale ping-pong e bigliardino, che si trovano nell’ex fabbricato IS. I lavori sono stati molto impegnativi e costosi, poiché la struttura presentava gravi problematiche di infiltrazione di acqua piovana, dovuta alla mancanza di cornicioni e ad altre carenze nell’impianto di scolo delle acque meteoriche dal solaio di copertura. Si è fatto ricorso a tutte le già scarse risorse umane e finanziarie per garantire una degna accoglienza ai piccoli ospiti che frequentano questi locali. Purtroppo, per completare i lavori, non più rinviabili, si è dovuto richiedere un piccolo credito agli artigiani che hanno comunque accettato di fare i lavori in economia, e quindi senza nessun utile oltre il semplice salario. Questo è l´ennesimo appello da parte dei volontari, che non hanno mai avuto nessun appoggio dalle Istituzioni. ENZO MARTIRE presidente Associazione Stella Cometa Boscoreale