A cura della Redazione
C.mare di Stabia. Fincantieri, senatori Pd scrivono al ministro Con una lettera al ministro dello Sviluppo Economico, Corrado Passera, la senatrice del Pd Teresa Armato, insieme ai senatori campani del Pd, ha sollecitato "l´immediata convocazione del tavolo presso il Ministero dello Sviluppo Economico, al fine di trasformare il Protocollo d´intesa del 9 marzo per il rilancio dello stabilimento Fincantieri di Castellammare di Stabia in un accordo di programma". "Bisogna andare avanti speditamaente - ha detto la parlamentare democratica - e dare una risposta positiva e definitiva in merito alla questione Fincantieri che riguarda il destino di moltissimi lavoratori e delle loro famiglie". LA LETTERA Signor Ministro, mi permetto di rivolgermi a Lei e di disturbarLa per sottoporre alla Sua attenzione la situazione dello Stabilimento Fincantieri di Castellammare di Stabia, le cui problematiche e criticità abbiamo avuto modo di affrontare più volte insieme anche in sede parlamentare. Come saprà, lo scorso 9 marzo si è tenuto, presso la Giunta Regionale della Campania, un incontro tra le istituzioni locali, l´Azienda e i rappresentanti sindacali e datoriali, il cui esito è stato senza dubbio positivo. E´ stato, infatti, firmato un protocollo d´intesa che conferma gli accordi pregressi firmati dalle parti e l´impegno sia della Regione che dell´Azienda al rilancio e alla salvaguardia del sito. In particolare è stato confermato il significativo ruolo dello stabilimento di Castellammare nell´ambito della politica industriale del gruppo e la sua vocazione cantieristica. La Regione, dal canto suo, si è impegnata a sollecitare lo studio di fattibilità per la realizzazione del bacino di costruzione da parte del RINA, per chiedere, all´esito, l´immediata convocazione del tavolo presso il Ministero dello Sviluppo Economico al fine di trasformare il Protocollo d´intesa in accordo di programma. E´ quest´ultimo un passaggio fondamentale e di estrema rilevanza. La conclusione dello studio di fattibilità costituisce, infatti, un passaggio obbligato per poter definire la missione produttiva del sito stabiese. E´, altresì, della massima importanza che sia convocato al più presto, presso il mise, il tavolo per trasformare il Protocollo d´intesa in accordo di programma. Per tali ragione e in un momento così cruciale per il futuro dello stabilimento Fincantieri di Castellammare di Stabia, sarebbe auspicabile un Suo autorevole intervento sia per accelerare l´esito dello studio di fattibilità, sia per fissare a breve il tavolo presso il mise. Con i più cordiali saluti