A cura della Redazione
C.mare di Stabia. Porto, approvato il piano regolatore L´Autorità Portuale di Napoli ha approvato le linee guida di sviluppo dello scalo marittimo di Castellammare di Stabia. Il porto stabiese, dopo cinquant´anni, ha così un nuovo piano regolatore. Previsti il potenziamento del porto, ritenuto strategico anche quale "ulteriore scalo crocieristico del golfo di Napoli, e la riqualificazione urbanistica delle aree connesse. "Il piano regolatore -spiega il sinbdaco Luigi Bobbio (foto) - è fondamentale quale strumento di pianificazione per consentire di disegnare il nuovo porto in funzione del rilancio e dello sviluppo turistico e commerciale non solo dello stesso sito, ma quel che più conta dell’intera città di Castellammare nonché dell’intera provincia di Napoli. Attraverso il piano regolatore del porto - prosegue Bobbio -, infatti, sarà possibile valorizzare, proprio tramite un’accurata pianificazione e destinazione d’uso delle varie aree, il grande asset della città: quello turistico nelle sue varie declinazioni (crocieristico, diportistico, alberghiero, terziario in genere). Conto su un percorso veloce di redazione ed approvazione del piano nel quale avrà ruolo centrale, all’interno dell’Autorità portuale, l’ufficio tecnico del Comune di Castellammare. Ringrazio per la grande solidarietà e per la profonda condivisione su questo importantissimo tema il presidente dell’Autorità, ammiraglio Dassatti, i componenti tutti del comitato e, in particolare, la Regione Campania nella persona del presidente Caldoro e la Provincia di Napoli - conclude il primo cittadino - nelle persone del presidente Cesaro e dell’assessore Di Stefano”.