A cura della Redazione
Pompei. Centro commerciale "La Cartiera", selezioni per 600 giovani Il comune di Pompei farà da tramite con la società Fergos (con cui stipulerà una convenzione) per la raccolta dei curriculum vitae che servono alle selezioni per il reclutamento di personale del Centro Commerciale “La Cartiera”. L’apertura del Centro è prevista per la seconda decade di aprile. Per quanto riguarda le modalità di partecipazione dei giovani alla selezione, questi potranno essere ammessi ai colloqui selettivi inviando un curriculum vitae al portale istituzionale dell´Ente, www.comune.pompei.na.it. Negli ultimi giorni ci sono state polemiche nei confronti dell’Amministrazione pompeiana da parte di un osservatorio costituitosi ad hoc per vigilare sulla selezione, formato da giovani della destra locale e dai sindacati. In sintesi, è stata considerata un’intromissione ingiustificata l’iniziativa del Comune di raccogliere all’ufficio protocollo le domande degli aspiranti. Ora D’Alessio e i suoi hanno aggiustato il tiro, giustificando l’operazione come “un servizio ai sensi della trasparenza”. Francamente, permane qualche perplessità ma un passo avanti è stato fatto perché la Fergos Spa, proprietaria del sito industriale ex Aticarta, assumerà pubblicamente un impegno di serietà procedurale di fronte ai giovani, alla società civile e soprattutto di fronte alla legge. L’occasione sarà propizia per chiarire due altre problematiche collegate all’apertura del nuovo centro commerciale di Pompei. La prima riguarda la viabilità: se è vero che sono comincianti i lavori per la costruzione della bretella di collegamento del casello Pompei Sud all’autostrada Napoli-Salerno, è anche vero che per l’altra dorsale di collegamento del casello Pompei Ovest con la via Stabiana non è stata indetta ancora la gara d’appalto. La conseguenza è la prospettiva di un peggioramento del traffico nel centro storico. L’apertura del centro commerciale, inoltre, potrebbe avere riflessi negativi sul commercio al dettaglio e la vita civile. Altro problema riguarda le operazioni di bonifica del fiume Sarno (che scorre a pochi metri dal centro in costruzione). Quando è stata rilasciata l’autorizzazione ambientale, si prevedeva la bonifica integrale del fiume. Questa autorizzazione vale sempre, dal momento che sono stati sospesi i finanziamenti regionali per la prosecuzione della bonifica? Il centro commerciale in costruzione sostituisce la Cartiera di Pompei. Assicura la permanenza del posto di lavoro ai circa cento operai licenziati. Inoltre, sono previste altre seicento assunzioni. Si estende su una superficie di 90 mila metri quadrati. Centoventi unità in totale, tra cui dieci medie superfici, dodici punti di ristorazione e duemila posti auto. MARIO CARDONE