A cura della Redazione
C.mare di Stabia. PIU Europa, siglata intesa in Regione Il Comune di Castellammare di Stabia aggiunge oggi, con la sottoscrizione dell’accordo di programma con la Regione Campania, il tassello necessario alla realizzazione del programma «Piu Europa». Quello firmato questa mattina, a Palazzo Santa Lucia, alla presenza del presidente Stefano Caldoro e dell’assessore alll’Urbanistica Marcello Taglialatela, è infatti un provvedimento che vedrà Castellammare provvedere ad autonoma e diretta attività di espletamento dei progetti del programma e, con essa, di gestione dei fondi europei atti a garantirne l’esecuzione. Il programma è costituito da 10 interventi (la cui copertura finanziaria è assicurata dalle risorse comunitarie e regionali) ben cinque dei quali sono stati già approvati e contestualmente ammessi al finanziamento europeo. I restanti interventi approvati sono stati momentaneamente «congelati», dal punto di vista finanziario, a causa della riduzione del 35% del contributo di finanziamento fino allo scorso dicembre a carico dello Stato e poi ritirato a causa della crisi economica. Questi ultimi interventi potranno essere comunque finanziati ricorrendo all’utilizzo delle economie di gara rivenienti dalle procedure bandite da tutti e venti i Comuni partecipanti al «Piu Europa» a patto però che l’Amministrazione cittadina rispetti il cronoprogramma delle proprie procedure. Nello specifico, gli interventi approvati ed ammessi a finanziamento sono: - Riqualificazione, rigenerazione e valorizzazione del Water Front - Tratto Hotel Miramare - Porto Turistico Marina di Stabia (Corso de Gasperi) - Adeguamento statico e funzionale del palazzo ex Casa del Fascio da adibire a sede della biblioteca comunale - Interventi per la sicurezza e la legalità, integrazione del sistema di videosorveglianza - Riqualificazione, rigenerazione e valorizzazione del Water Front - Tratto banchina Zi’ Catiello - Hotel Miramare - Restauro torre di piazza Colombo Quelli invece approvati e non ancora ammessi a finanziamento sono: - Riqualificazione, rigenerazione e valorizzazione del Water Front - Tratto chioschi Acqua della Madonna - banchina Zi Catiello - Riqualificazione borgo Pozzano - Cittadella degli uffici comunali - palazzo Ancelle - Interventi per la sicurezza e la legalità - Un cantiere per la sicurezza sociale e la legalità diffusa - Realizzazione del solarium - piscina termale - Hammam e parcheggi a servizio del complesso delle antiche Terme di Stabia. L’ammontare delle risorse destinate agli interventi previsti dal programma «Piu Europa» che, d’intesa con la Regione, sono stati individuati come prioritari nella Cabina di Regia convocata dal sindaco il 22 dicembre scorso, è di oltre 16 milioni di euro, mentre quelle per le attività di assistenza tecnica ammontano invece a poco meno di 500mila euro. “È da sottolineare che l’odierna riduzione dei fondi statali ha confermato la linea di prudenza adottata, all’atto del nostro insediamento, dall’Amministrazione comunale che decise per un puntuale approfondimento delle effettive risorse a disposizione, affinché potesse essere avviata solo ed esclusivamente la serie di progetti garantiti da concreta e sicura copertura finanziaria”, ha commentato il sindaco Luigi Bobbio. “Un atteggiamento, quest’ultimo, che ha consentito all’Amministrazione comunale di non trovarsi nell’imbarazzante e pericolosa situazione di una aggiudicazione dei lavori in mancanza dei relativi fondi statali di copertura a cui avrebbe dovuto far fronte direttamente, con gravissime ripercussioni sul bilancio dell’Ente. La sottoscrizione dell’attuale accordo di programma rafforza, ancora di più, la procedura avviata dalla nostra Amministrazione per quanto concerne la trasformazione degli immobili e delle aree ricadenti ai lati di corso Alcide de Gasperi che avverrà a conclusione della concertazione con i privati sulle linee guida adottate dall’Amministrazione comunale. Questa concertazione è già in avanzato stato di definizione, tant’è che tra qualche settimana sarà sottoposto all’esame dei privati una bozza di «masterplan» delle aree oggetto di intervento. Abbiamo avuto il merito di avere imposto, come al solito, un modello di serietà nell’approccio e nella gestione del «Piu Europa», modello che ci è valso la solidarietà e l’accompagnamento pieno da parte della Regione e dei suoi uffici competenti, cui vanno i miei più sinceri ringraziamenti. Inoltre, con il nostro lavoro, egregiamente seguito dall’assessore Di Somma e dal dirigente avv. Cancelmo, siamo riusciti ad ottenere l’approvazione e il finanziamento di un quinto progetto fondamentale per la città che riguarda la riqualificazione complessiva e profonda della villa comunale fino alla banchina di «Zi Catiello». Di assoluto rilievo, è stato poi il lavoro svolto in relazione alla costruzione di una vera concertazione con i privati per quanto riguarda il progetto su corso De Gasperi che, finalmente, ha permesso di partorire un insieme armonico e coeso, per quanto riguarda quell’area, tra l’intervento pubblico e quello privato. Tocca a noi, adesso, avviare un intenso e proficuo rapporto con la Prefettura per far sì che la parte esecutiva, riguardante la redazione dei bandi di gara e le relative aggiudicazioni, possa godere delle indispensabili certezze in materia di celerità, ineccepibilità tecnica e attenzione massima alla legalità”, ha concluso Bobbio. “Come già annunciato in precedenza, sono già stati aggiudicati i lavori per l’ex Casa del Fascio e per il restauro della torre di piazza Colombo”, ha aggiunto invece l’assessore all’Urbanistica del Comune di Castellammare di Stabia, Francesco Di Somma, “per i quali, tra qualche giorno, i lavori avranno inizio. Inoltre, è stata già avviata dalla Stazione unica appaltante la procedura per il bando di aggiudicazione riguardante i lavori di riqualificazione del tratto di waterfront - Tratto Hotel Miramare - Porto Turistico Marina di Stabia (Corso de Gasperi). Ciò dimostra la bontà della tempestiva azione da parte dell’Amministrazione per il rispetto del cronoprogramma per la realizzazione delle opere finanziate al fine di accedere ai finanziamenti premiali. Un ringraziamento per l’impegno profuso al responsabile del Piu Europa, avv. Donatangelo Cancelmo, e a tutto lo staff tecnico dell’ufficio competente”, ha concluso Di Somma. COMUNICATO