A cura della Redazione
Boscoreale. Sicurezza e legalità, interrogazione del Pd Pubblichiamo l´interrogazione presentata dal capogruppo del Partito Democratico di Boscoreale, Luigi Buffone, in merito alla question e legalità e sicurezza nel comune vesuviano. I Democratici di Boscoreale chiedono quali siano gli indirizzi dell’Amministrazione Langella in merito e la reale volontà di applicare misure a tutela dei cittadini e dei principi di legalità. Quali misure organizzative inoltre intende adottare l’Amministrazione comunale, considerando il vasto patrimonio di oltre 1000 alloggi (IACP ed ex 219) presente a Boscoreale, non solo per l’attuazione della sanatoria ma anche per il piano di vendita degli appartamenti ex 219 in fase di accatastamento. Il nostro Gruppo Consiliare già nei primi mesi di vita di questa Amministrazione aveva assunto iniziative, in collaborazione con lo stesso SUNIA (Sindacato Nazionale Inquilini e Assegnatari), contro quel “mercato grigio” che caratterizza gli alloggi di residenza pubblica e popolare, ponendo all’attenzione delle Amministrazioni locale e regionale un problema esistente in particolare negli insediamenti ex 219 e IACP. Al momento, occorre purtroppo dire, che le azioni amministrative per garantire vivibilità, corretta gestione del patrimonio pubblico o atti a difesa della legalità su tale materia, hanno lasciato molto a desiderare. Pertanto ancora una volta offriamo un impulso per stimolare l’iniziativa dell’Amministrazione di Gennaro Langella, a difesa dei valori di giustizia e dei diritti dei cittadini onesti che vivono in detti insediamenti, per un progetto di legalità e di nuova convivenza civile in quartieri periferici importanti. Luigi Buffone Capogruppo PD Boscoreale Ecco il testo integrale dell´interrogazione: Premesso, che il Consiglio Regionale ha approvato in data 30 Dicembre 2012 la legge di Bilancio; Considerato, che in essa è contenuta una norma che dà la facoltà ai Comuni di adottare gli opportuni provvedimenti per consentire una sanatoria delle occupazioni senza titolo, effettuate fino al 31 Dicembre 2009, degli alloggi di residenza pubblica; Valutato, che questa misura interessa numerose famiglie residenti nel nostro territorio abitanti in alloggi di proprietà del Comune o degli IACP; Consapevoli, che bisogna adottare le adeguate misure amministrative e di controllo per evitare false attestazioni, condizionamenti della criminalità organizzata e il ripetersi di occupazioni abusive; I sottoscritti Consiglieri Comunale del Partito Democratico Interrogano l’Amministrazione Comunale chiedendo di conoscere con risposta scritta ed orale: -l’esatto numero delle occupazioni senza titolo in alloggi pubblici e del loro andamento nel corso degli anni; -l’orientamento dell’Amministrazione comunale sull’applicazione della norma per la sanatoria approvata dalla Giunta Regionale; -quali specifiche misure abbia adottato o voglia adottare per impedire condizionamenti da parte delle organizzazioni criminali; -quali azioni, tese ad ostacolare le occupazioni abusive e la loro immediata sanzione e repressione, saranno utilizzate; -se intende formare una graduatoria pubblica per gli alloggi, che si rendono disponibili nel corso del tempo, al fine di salvaguardare i diritti delle famiglie disagiate che si muovono sul terreno della legalità e del rispetto della legge. I Consiglieri Comunali Giovanni AMBROSIO, Luigi BUFFONE, Raffaele FALCO, Luca GIORDANO, Francesco Paolo ORESTE