A cura della Redazione
Trecase. Il Concerto di Natale alla chiesa S. Antonio di Padova "Una serata di musica, ma anche un appuntamento, ormai storico, al quale non vogliamo rinunciare per la straordinaria valenza del Natale. Esso è “il magico momento di partenza” di ogni nostro anno, ma anche di tutta la nostra vita e, rievocando in noi la memoria del Bambino Celeste nato laggiù a Betlemme, ci offre impagabili messaggi di amore, dedizione, speranza e coraggio. Con questo concerto si chiudono ufficialmente le nostre attività del 2011 e cominciano quelle del 2012, anno che, come quelli precedenti ci vedrà impegnati sul territorio per ribadire e sostenere i principi che hanno ispirato la nascita della nostra Associazione". Così recita la brochure redatta dal sodalizio culturale “Logos” per la presentazione del grande Concerto di Natale svoltosi nella chiesa Sant’Antonio di Padova in via Regina Margherita. Un folto pubblico convenuto con la puntualità e l’interesse di sempre ha applaudito i valenti maestri esecutori: Domenico Guastafierro, flauto, Pasquale Orazzo, pianoforte, e Liliana Veropalumbo, soprano, che hanno divinamente eseguito i brani in repertorio. A fare gli onori di casa il parroco don Giuseppe Cesarino, che dopo aver salutato i presenti ha rivolto un doveroso ringraziamento alla professoressa Lina Lupoli, presidente dell´associazione "Logos", e a Luigi Trapano, presidente della Proloco che ha, ancora una volta, patrocinato il Concerto. Applauditissimi, dicevamo, i maestri esecutori. Il soprano Liliana Veropalumbo: napoletana, ha cominciato molto presto gli studi musicali presso l’Accademia di Musica “Luigi Denza” di Castellammare di Stabia per proseguirli poi, al Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli, dove si è brillantemente diplomata in canto sotto la guida della professoressa Rosa Santoro ed ha portato a termine, col massimo dei voti, gli studi umanistici. Ha avuto modo di esibirsi spesso nelle vesti di solista in importanti istituzioni napoletane, come al Teatro Sannazzaro, oltre che con l’orchestra “La Nuova Polifonia” sotto la direzione di Elsa Evangelista, affermandosi, inoltre, come vincitrice del 1° Premio Assoluto sia al “Concorso Nazionale di Musica Città di Bacoli” nel 2002, al VI “Festival del Tirreno, Concorso Nazionale per Cantanti Lirici Città di Pisa” nel 2007. Oltre all’attività solistica, ha svolto un’intensa attività da corista in manifestazioni di prestigiosi enti lirici come il Teatro di San Carlo di Napoli. Nel 2004 supera le selezioni tenute dal M° Donato Renzetti all´Accademia Musicale Pescarese e viene scelta quale interprete per il ruolo di Musetta nella “Boheme”. Nello stesso anno giunge semifinalista al 4° Concorso Internazionale di Canto Lirico “Enrico Caruso”. Nel 2005 consegue il diploma Superiore di Didattica della Musica presso il Conservatorio “Gesualdo da Venosa” di Potenza ed è, pertanto, dal 2006 docente di Educazione Musicale nelle Scuola Media Italiana. Per tutto il 2009 si è esibita stabilmente al Teatro Tasso di Sorrento avendo superato l’audizione, come soprano, per la produzione dello spettacolo “Sorrento Musical”. Pasquale Orazzo, pianoforte: stabiese, ha studiato e si è diplomato presso il Conservatorio di Musica di Salerno con il massimo dei voti e la lode sotto la guida della professoressa Adriana Mannara. In seguito, ha brillantemente conseguito il diploma Superiore di Didattica della Musica presso il Conservatorio di Benevento. Ha al suo attivo concerti effettuati in Italia ed all’estero sia da solista che in formazioni cameristiche. Premiato in concorsi pianistici nazionali, ha seguito corsi di interpretazione e di perfezionamento conseguendo prima la maturità scientifica e poi quella magistrale insieme allo studio della composizione sotto la guida del maestro Argenzio Jorio. Vincitore della cattedra nel concorso nazionale del 1991 è titolare della classe di Pianoforte Principale presso il Conservatorio “Giuseppe Martucci” di Salerno. Oltre ad essere stato coordinatore e curatore musicale delle attività classiche e liriche della storica compagnia teatrale di Sorrento “L’Arcolaio Teatro - Eventi”, è anche un cultore di storia moderna tanto da aver collaborato alla nascita e diffusione di una delle più apprezzate riviste di storia on line italiane: www.StoriaLibera.it Domenico Guastafierro, flauto: si è diplomato brillantemente in flauto all´età di 18 anni presso il Conservatorio "D. Cimarosa" di Avellino. Giovanissimo ha intrapreso l´attività artistica, tenendo numerosi concerti sia da solista che in formazioni cameristiche per prestigiose società concertistiche in tutto il mondo. E´ stato fra gli allievi più giovani presso l´Accademia Chigiana di Siena studiando con il M° Severino Gazzelloni. Vincitore di numerosi concorsi nazionali e membro di concorsi di esecuzione musicale. Ha conseguito a pieni voti il diploma di Didattica della Musica, ed è docente nelle scuole medie ad indirizzo musicale. Ha tenuto una Masterclass di Flauto Jazz al Flaut Festival 2007. Attualmente si dedica con particolare attenzione al repertorio jazz e contemporaneo collaborando con importanti compositori nazionali. Il programma eseguito: Meditation (Thais) di J. Massenet; Exsultate jubilate di W. A. Mozart; Ave Maria di J. S. Bach – C. Gounod; Stille nacht, heilige nacht di J. Mohr – F. E. Gruber; Tu scendi dalle stelle di S. Alfonso M. de Liguori; Laudate Dominum di W. A. Mozart; Adeste fideles di Anonimo; Largo (4 Stagioni-Inverno) di A. Vivaldi; Domine Deus ( Gloria ) di A. Vivaldi; Quanno nascette ninno di S. Alfonso M. de Liguori; White Christmas di J. Berlin; Cantique de Noël di M. Cappeau – A. Adam; In notte placida di F. Couperin. NINO VICIDOMINI