A cura della Redazione
Pompei. Furto nella sede di Giovane Italia Ignoti, nel corso della notte, si sono introdotti nella sede della Giovane Italia Pompei, movimento politico giovanile del Popolo della Libertà. I ladri hanno sottratto i computer e borse portadocumenti nelle quali erano contenuti dati sensibili costituiti dai verbali di tutte le attività politiche degli ultimi 6 mesi, e le generalità complete degli iscritti e dei simpatizzanti al movimento. Inoltre, dal momento che è in corso il tesseramento, per cui erano state incassate delle quote, è stata anche rubata la somma di 150 euro insieme ai moduli di adesione al partito già sottoscritte da alcuni militanti. Sul posto, in mattinata, è intervenuta la polizia scientifica del Commissariato di Pompei per gli opportuni rilevamenti. La Giovane Italia ha dato pubblica notizia del furto con un comunicato. MARIO CARDONE