A cura della Redazione
C.mare di Stabia. Il sindaco: «La Vespucci torni ogni anno» “L’affetto che Castellammare di Stabia ha riservato all’Amerigo Vespucci, nei due giorni di sosta in città, è stato straordinario. L’affluenza di visitatori è stata enorme, ma sarebbe stata ancora maggiore se la permanenza fosse stata più lunga. Per questo, fin da subito, cercherò di attivare una interlocuzione con lo Stato maggiore della Marina militare per poter verificare la possibilità di stabilizzare, annualmente, quest’appuntamento e fare di Castellammare una tappa fissa nel calendario dell’Amerigo Vespucci”. Lo ha detto il sindaco di Castellammare di Stabia, Luigi Bobbio. “L’arrivo del veliero più famoso al mondo in città”, ha continuato Bobbio, “ha per tutti noi un altissimo valore simbolico, che ci consente non solo di guardare al nostro passato e alla nostra eccezionale tradizione navale e cantieristica, anche di pensare al futuro in maniera ancora più propositiva e concreta. Fare in modo che il Vespucci torni a casa, in famiglia, almeno una volta all’anno, per fare da perno di una serie di eventi e iniziative propositive, è la strada giusta per rafforzare in maniera sensibile e visibile il grande legame che esiste tra la nave italiana più famosa al mondo e la città da cui, ottant’anni or sono, ha preso il largo”.