A cura della Redazione
Scafati. Antonio Fogliame nominato Cavaliere da Napolitano Prestigioso riconoscimento per Antonio Fogliame. Il Presidente dell’Istituzione “Scafati Solidale” ha ottenuto da Giorgio Napolitano l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine “Al merito della Repubblica Italiana”. Un decreto che il Capo dello Stato ha firmato lo scorso 2 Giugno e che è stato reso noto qualche settimana fa. La nomina è destinata a “ricompensare benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, dell’economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari”. Antonio Fogliame è sposato e padre di due figli. Laureato in Medicina e Chirurgia presso la “Federico II” di Napoli e specialista in Cardiologia, si è sempre particolarmente distinto nel lavoro (già membro della C.M.V. Provinciale del M.E.F.), nello studio, nell’attività politica (già consigliere comunale della città di Scafati ed attuale Presidente dell’Istituzione ‘Scafati Solidale e Real Polverificio Borbonico’), sociale e culturale, mettendo a disposizione della comunità le sue grandi doti umane e professionali. Attualmente socio del Rotary Club Pompei Oplonti Vesuvio Est, per il quale ha profuso e continua a profondere il suo impegno. Insignito nel 2007 di una prima Paul Harris Fellow e nel 2009 di una ‘Zaffiro blu’, la massima onorificenza del Rotary Club, per il notevole impegno elargito nella realizzazione di importanti progetti volti "al servizio della comunità". A Scafati, Antonio Fogliame, ricopre l’importante ruolo di Presidente dell´Istituzione “Scafati Solidale”, struttura inaugurata l´8 luglio 2010, nata per dare maggior impulso alle Politiche Sociali dell’ amministrazione guidata dal Sindaco Pasquale Aliberti e per coordinare le attività socio-assistenziali promosse dal competente Piano di Zona S1. In poco più di un anno, il complesso ha raggiunto risultati notevoli in ogni settore di competenza: Scafati, che prima di Aliberti era quarta nella graduatoria dei Comuni che spendono di più per il sociale, oggi, può vantarsi di essere tra i comuni in Campania più generosi nel settore delle Politiche Sociali e addirittura il primo del Piano di Zona S1: 910.000,00 euro trasferiti al Fondo unico di ambito investiti, 18 euro per abitante, il doppio rispetto alle risorse mediamente messe a disposizione da altri comuni, oltre agli ulteriori stanziamenti destinati al sociale del Bilancio Comunale. L´Istituzione ´Scafati Solidale´, con la sua nascita, ha creato una straordinaria occasione di crescita sociale, culturale e aggregativa per l´intero territorio, ponendo Scafati al centro dell´Agro Nocerino Sarnese e dando prova tangibile che la nostra città sta veramente cambiando anche in questa dimensione. Inoltre il medico scafatese gestisce tramite il suo incarico all’Istituzione il Real Polverificio Borbonico, impegnandosi oltre alla gestione e manutenzione del Polverificio, alla rivalorizzazione del Complesso borbonico attraverso l´organizzazione di attività ed eventi culturali. L´intenzione del Comune di Scafati e dell´Istituzione è trasformare il Polverificio in un Centro per la Cultura e le Arti. COMUNICATO