A cura della Redazione
Boscotrecase. La I edizione del "Vesuvio Art Festival" Sarà presentato a Boscotrecase, alle ore 11.30 dell’8 settembre, presso l´area teatro del “Laboratorio Teatrale e Cinematografico" sito nella Scuola Media "C. Prisco" - Piazza Municipio, la prima edizione di "Vesuvio Art Festival". Teatro, Cinema, Musica… sarà l’Arte nella sua espressione massima il tema centrale della prima edizione del “Vesuvio Art Festival” che si terrà a Boscotrecase, presso il “Lab Art Village” all’interno della scuola media Cardinal Prisco in Piazza Municipio, dal 9 all’11 settembre prossimo. Una tre giorni che vuole coinvolgere il territorio per promuovere la creatività e il lavoro di gruppo in un settore che ormai assurge ad essere una vero e proprio modo di formazione di coscienze qual´é, appunto, l’arte, oltre che una forma di comunicazione altamente espressiva ed efficace, nonchè strumento di apprendimento e di cultura. Il festival, ideato e progettato dal “Laboratorio Teatrale e Cinematografico” di Boscotrecase, in concreto è un “spazio culturale” all’interno del quale le forze artistiche del territorio possono avere la possibilità di esprimersi e di evidenziare le proprie capacità in un settore talvolta avido di opportunità. A partire da venerdì 9 settembre ogni serata sarà dedicata ad una forma di espressione artistica con la presenza di tanti ospiti. Hanno già assicurato la loro presenza, tra gli altri, gli amici e sostenitori del L.T.C., Ernesto Mahieux e Massimo Iaboni. “Vesuvio Art Festival” vuole essere una vetrina per i tanti giovani presenti sul nostro territorio, oltre che uno spazio di riflessione culturale.
Programma Vesuvio Art Festival
Le tre serate saranno condotte da Raffaele Renzullo e Lucia Frate Venerdì 9 Settembre 2011 “Vesuvio Art Festival” vuole essere una vetrina per i tanti giovani presenti sul nostro territorio, oltre che uno spazio di riflessione culturale per quanto riguarda la cultura cinematografica nel suo insieme. La serata sarà costituita da uno spazio unicamente rivolto all’aspetto cinematografico, ed una seconda parte in cui il “Cinema italiano ed internazionale” va ad unirsi alla danza con estrema eleganza e raffinatezza. Un mix di performance artistico - culturali all’insegna dell’arte e della cultura cinematografica. Programma serata: Apertura Festival con il benvenuto di Vincenzo Pagano e Giusella De Maria, rispettivamente Presidente e Direttrice Culturale dell’Asd – Culturale Sylva Maris e del Laboratorio Teatrale e Cinematografico; Esibizione di danza classica e moderna della Scuola di danza “Madame Pavlova” di Trecase su musiche tratte dalle più celebri colonne sonore del cinema italiano e internazionale e la partecipazione di Teresa Di Maio diplomata all’Accademia di Danza di Roma e Leonardo Schiavella diplomato al teatro dell’Opera di Roma. Consegna agli ospiti di un “omaggio” di benvenuto e ringraziamento per la loro partecipazione, caratterizzato da prodotti tipici locali; Ospiti attesi: Ernesto Mahieux, Massimo Iaboni, Giovanni Rienzo, Massimiliano Gallo. Sabato 10 Settembre 2011 “Vesuvio Art Festival” si propone come spazio culturale musicale, in cui si dà libero sfogo alle enormi capacità artistiche dei musicisti e cantanti presenti sul nostro territorio, avendo come obiettivo prioritario quello di diffondere la musica di qualità, quella d’autore, la musica classica ed il jazz, così da dare la possibilità a tutti di ascoltarla e condividerla. Il “Vesuvio Art Festival” ha l’obiettivo, inoltre, di rivalutare il concetto di “cultura musicale” offrendosi come vetrina in cui si da l’opportunità, soprattutto ai giovani di esprimersi con estrema libertà. Programma serata: Saluti delle autorità e ringraziamenti; Esibizione della band “I comune accordo” Il gruppo torrese esegue prevalentemente brani inediti di propria composizione in forma strumentale, di genere fusion, con contaminazioni mediterranee, dando talvolta spazio all´improvvisazione. Esibizione della band “The Softone” I Softone sono capitanati dal songwriter polistrumentista Giovanni Vicinanza. Le sue canzoni sono ballate che si affidano alle parole, autentiche poesie musicate con atmosfere prevalentemente folk e acustiche. Esibizione di Pasquale Sorrentino (Pennelli di Vermeer) in “Visceri, cuore, lingua di maiale”. Dall’uscita del I° L. P. “Tramedannate” passando per “La primavera dei sordi” e fino alla tragicommedia musicale “La sacra famiglia”, Pasquale Sorrentino, autore e compositore dei Pennelli di Vermeer ha composto una serie di canzoni mai finite nella produzione ufficiale del gruppo: grottesco, ironia, personaggi al limite della decenza caratterizzano queste canzoni che l’autore ci propone attraverso un set live per voce e chitarra. Consegna agli ospiti di un “omaggio” di benvenuto e ringraziamento per la loro partecipazione, caratterizzato da prodotti tipici locali; Domenica 11 Settembre 2011 Cultura. Divertimento. Riflessione. Sono queste le parole che meglio esprimono il senso della serata dedicata al teatro. L’idea di unire la “sacralità” della musica napoletana alla “veemenza” comica della farsa appare geniale. Uno spettacolo che seppur divertente lascia, nel contempo, spazio alla riflessione su più che mai odierne problematiche sociali e morali. Siffatto spettacolo mira, innanzitutto, a promuovere le fondamenta della cultura nostrana troppo spesso incontaminate, relegate a semplice fenomeno “folcloristico” e non a forma d’arte precisa quale essa è nella sua integrità e verosimile conformità. Programma serata: Saluti delle autorità e ringraziamenti; Spettacolo di musica classica napoletana e italiana dal titolo “Musica d’altri tempi” di Alfonso De Simone e Ferdinando Guarino; Farsa teatrale di Ignazio Panariello dal titolo “A gente che dice!”. Una farsa allegra e fresca interpretata dalla compagnia teatrale del Laboratorio Teatrale e Cinematografico in cui si narrano le vicende di una famiglia attanagliata dai classici problemi familiari, ma insieme provano a togliersi la maschera dell’apparenza e dell’ignoranza per trovare vivere serenamente la loro vita Consegna agli ospiti di un “omaggio” di benvenuto e ringraziamento per la loro partecipazione, caratterizzato da prodotti tipici locali; Ospiti attesi: Giacomo Rizzo, Nunzia Schiano.