A cura della Redazione
Pompei. "Martedì in Arte", tutto esaurito alle Terme Suburbane Ancora un appuntamento per i "Martedì in Arte" (domani 30 agosto), ingresso gratuito presso i Musei Statali nazionali. Occorre la prenotazione per visitare le Terme Suburbane all’interno degli Scavi di Pompei, ma i posti sono già esauriti, mentre per il Museo di Capodimonte c’è ancora qualche possibilità. Basta inviare un messaggio privato, specificando il numero di persone e a quale turno si vuole partecipare (ore 19:40 oppure ore 21:10) a questo profilo: www.facebook.com/liliana.caso. Per il Museo Archeologico Nazionale e le altre strutture l’ingresso non è condizionato da prenotazione. Agli Scavi di Ercolano si accede solo al Padiglione della Barca. Insomma, ancora una volta una lodevole iniziativa che perde di vista lo scopo per cui è nata, la fruibilità gratuita della cultura, come dovrebbe essere sempre, per tutti. Pochi fortunati potranno approfittare di questa occasione perchè nel sito beniculturali.it non è specificato l’obbligo di prenotazione per alcuni siti, nè esistono indicazioni per la stessa. In Campania è possibile visitare: - Scavi e Teatro Antico di Ercolano, Corso Resina, 5 - Ercolano (NA) - Palazzo Reale di Napoli, Piazza del Plebiscito, 1 - Napoli (NA) - Museo di Capodimonte, Via Miano, 1 - Napoli (NA) - Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Piazza Museo - Napoli (NA) - Museo di San Martino, Largo San Martino - Napoli (NA) - Scavi Vecchi e Nuovi di Pompei, Villa dei Misteri, 2 - Pompei (NA) - Reggia di Caserta e Complesso Vanvitelliano, Via Douet 2/a - Caserta (CE) Prossime date: 27 settembre -25 ottobre -29 novembre- 27 dicembre. Inoltre il 24 e 25 settembre si celebrano le Giornate Europee del Patrimonio con ingresso gratuito nei musei, aree archeologiche, monumenti archivi e biblioteche statali. Quindi cominciate a segnare qualche notizia utile per il futuro: sul sito arethusa.net trovate le indicazioni per prenotare vari eventi (Tel.081.8575347 per Terme Suburbane), e datevi da fare, cercate, perché il sapere costa, costa fatica. GIOVANNA OSTINI